Manunzio



Domenica Anno Domini 2020 (bisesto e funesto come vuole tradizione) da after day, quei film da fall-out atomico il giorno dopo; fa freddo quando ieri un sole malato spaccava le pietre, qui a marzo e in montagna ben diverso dalle pagine di storia patria che raccontano, di questo tempo, incominciava il disgelo a sciogliersi la neve partita a Novembre antecedente di ogni anno: fantasie? Forse. Infatti c’è un'arma ancor più potente e praticamente gratis al cambio corrente: Paura ino + cul + ata da Coronavirus. E se e uccide più la parola che la spada, ancor più l’Arma Finale dell’Immagine inventata nel 1 + 8 + 3 + 9 . La Grande Finzione sul palco globalista. Ma procediamo con ordine e presa diretta.
Dunque entriamo in farmacia, distante quasi un chilometro da dove digitiamo: mascherina prammatica stampata su narici e bocca del giovane e vuoto farmacista, che però non porta i guanti. Ahi perché fa parte del copione. Transeat. Farmacista che sta dietro una grata-finestra, proprio così, o di quei antisfondamento tipo banca; al che la botta: “non avete ancora sistemato mitragliatrici e sacchetti di sabbia come prescritto da copione, e di guerra?” Il farmacista o è oppure ci fa, o ambedue al prezzo di uno. E il prodotto (omeopatico) che prendiamo è il lasciapassare per le cosiddette Forze di Polizia (ormai esautorate dall'Esercito in ogni dove l’italico suolo e con blindati: diavolo dev’essere tossico e molto forte sto Coronavirus!) si sa mai. Guadagnata l’uscita ostruita da una mascherina, su bocca femminile, a latere sodale omaccione compare che non ne indossa …
Di fronte, volete? Porte aperte della San Rocco Church e cartello affisso con richiamo al fatto che è sospesa (ad libutum) ogni messa: si certo se poi ognuno volesse intrattenersi con crocefissi e Madonna, fatto privatissimo. Estratta penna scriviamo un nostro pensiero in calce (una volta usata in casi analoghi ante sepoltura come peste manzoniana memoria) proprio nel mentre viene alla volta il buon Cesare (dovreste vederlo ai tempi buoni della "colazione" domenicale alla solita pasticceria in zona fatti con nutrito seguito di fedeli oranti di ogni ben di Dio dai banconi) che conosciamo benissimo; sbottonato collare e quasi in stile naif chiede del perché la scritta. Senza dilungarsi gli do' dello schiavo, non di Cristo. Ma l’ha disposto il Vescovo, adesso il querulo mal serv' d' Die, prezzolato anch’egli in reply. Apostasia gli ricordo. Apostasia ancora guadagnata l’uscita in plein air



NB. Anche quando riportato in link non significa affatto che sia oro colato, spetta a chiunque, quindi, ne legga di usare il proprio cervello e farsi di conseguenza propria idea di fatti e circostanze


Carlo Maria Viganò / Se i Ministri del Sole consegnano il gregge alle tenebre


Qui Abbiategrasso (Milano)

Berlino kaput (e sono stati gli americani, di nuovo). La Germania di colpo stacca un assegno da 550 miliardi, e si rimangia il decennio di politica economica “zero null” di Schauble e di Merkel?

Una mattina mi son svegliato è ho trovato il carro armato

Globalismo ed effetto farfalla

Evitare che si diffonda il "virus" del pensiero unico


Ps. Immagine sovrastante a corredo non è montaggio di Pshop, tutt'altro; ripresa ante ore 18.00 quando le chiese poi vengono sprangate (novello neoponte levatoio feudale Corona & Chiesa) e vige il coprifuoco da Stato di Polizia come in latinoamerica: meglio come quei giorni in cui eravamo a Milano nel 1979 con la Legge Reale e posti di blocco antiterrorismo e governi della "non sfiducia" neolingua dell'allora Pci (Catto-comunismo) cui ceneri si riscontra tracce l'odierno Apparatčik (voce di apparto del Pcus russo d'antan) dei piddini, quinta colonna dei Soros vari. E quindi "fotografia" esatta di scismatici impiegati in talare al soldo di Vaticano Spa, di conclamata Apostasia ed eterodiretta da centrali sovranazionali che hanno interesse ad inoculare Paura, sin dai tempi di Babilonia




Fine settimana (un tempo non lontano era soprannominato sabato fascista e ginnici esercizi alla Starace nel cerchio incendiato di Vesta; esercizi in plein air anche per irrobustire le gracili esistenza denutrite e soggette a tisi della cosiddetta Giovani italiane e Gioventù del Littorio, cui torsi da insufficienza toracica era spauracchio per le divisioni del Duce; senza dire che l'aria aperta e la formazione della vitamina D un toccasana antirachitismo e socializzante in contrasto con divieto di assembramento, altro spauracchio ieri e oggi di un Conte non eletto da nessuno ma grazie alla sua probabile Opus Dei o Compagnia di Gesù, e sodali) ai tempi del cosiddetto Corona virus: anagramma che è tutto un bel programma luciferino. E non diremo molto in considerazione, piglio a prestito il Henry John Woodcock quando era magistrato a queste latitudini, ché i fotografi strano a dirsi eppur così, parlano, ecco, con le fotografie (il richiamato magistrato nel caso di specie usava dire ‘e sentenz’ in napoletano britannico).
L’immagine di copertina, ex VVFF che di emergenze se la ride avendone viste di ogni colore, è di una normale giornata messa in essere dai cultori del Fascismo Tecnocratico XXI Secolo con ampia e convinta e sincera adesione di Vaticano Spa; su quest’ultimo ci torneremo state certi, in tempi di conclamata Apostasia, e sai che novità.
E statene certi che la presente stagione in senso esteso ben si ca + pisce, in forma di farsa secondo il barbuto da Trevi, non sarà più reversibile come l’è stata ai tempi della Reale/posti di blocco contro i cattivoni delle Brigate Rosse addestrati da Cia & Mossad all'Hypeion parigino: la sappiamo lunga da sessantottino impenitente che a tutt'oggi si piega sui libri e del siderale Leopardi, altro che analisi antropodeché e de sinistra. A bientôt

Coronavirus, un “breve” riepilogo per tappe
Legge Marziale col pretesto del Coronavirus prima del Crollo Finaniario
Diego Fusaro: aggiornamento su cosa sta accadendo. Quel che nessuno vi dice

Crozza virus: castigat ridendo mores

NB. Anche quando riportato in link non significa affatto che sia oro colato, spetta a chiunque, quindi, ne legga di usare il proprio cervello e farsi di conseguenza propria idea di fatti e circostanze



Ps. Se il virus (quello spacciato per le reti è un'immagine di "sintesi" ricostruzione in 3D e non in vitro) è contagiosissimo come mai le truppe amerikane, sbarcate di fresco, del Defender Europe 2020 non portano mascherine (in fotografie per la Rete, e già immunizzati con antivirus Cia & Mossad?) e come ogni “assembramento” di massa non sospeso per il terraqueo?

Pss. È o non è palese contraddizione alla Open Society di un Soros qualsiasi l'abbattimento di ogni "barriera" e la circolazione anzitutto delle merci e mercificato essere umano: adesso si riaprono di nuovo i Lager tout court? Si può andare solo a lavoro ( Arbeit macht frei sic) e ai supermercati (sic elevato a enne potenza). E d'altronde ne uccide più la parola che la spada, no?




Template

Ebbene sì da Templum latino, cosa (luogo, edifico, zona) sacra: e Templare idem? Divagazioni, forse e mica tanto, che equivale per vie sotterranee al detto napoletano:” Mettr’ a fessa ‘mman’ e criature” Qui c’entra poco l’anatomia, c’è vocabolo apposta in lingua partenopea, e molto la pazziella, il gioco o trastullo infantile con abbondante retro-pensiero. Ecco.
E se basta un’immagine al computer spacciata per vera, a salve in 3D, al corrente e pandemonio generando pure crash in titoli ed affini: che dire? Seguite di come certi furbi di treccotte infinocchiano, nelle intenzioni con riserva, i giurati di questo o quel concorsone internazionale per merli fessi e contenti. E notorio tutti tengono famiglia, amorale quanto si vuole però: “Pecunia non olet” o merda liquida va.
Accade tuttavia come prassi normale (consolidata che manco fa più notizia) che la copia della copia (latente una volta a base bit odierna) va mo’ tu a sapé nell’Epoca dell’ottimismo alla Tonino Guerra buonanima, se il vero è vero, come l’acqua vera di certa réclame. E non c’è pure la realtà (quale?) aumentata un tot a kilo a pendant? Ma non sottilizziamo e radiamoci con l’usa e getta, alla lettera, rasoietto di Occam tanto caro al Maître à penser de sinistra Doc o delle ”sorti pure magnifiche e progressive del Kapitale” corretto con un po’ di anice e sana socialdemocrazia morente alla Flores d’Aracis: un nome una garanzia in bianco poco esigibile. Virale. ma che bella invenzione. Razionale e spendibile (anche in cripto valute) in ogni dove e del morente giudaico-cristiano-greco-romano Occidente alla ricerca disperata di qualsivoglia cosa continui immarcescibile su note ma funerbri della marionetta di Charles Gounodi o ssmpiterno debito babilonese. Verso l’infinito e pure oltre. Virale e di sti tempi...

When Carbon Copies fade



L'immagine della Salute (distrazione di massa)

Viviamo di più e meglio, forse. E si perché dovremmo mettere i classici punti non già sulle i di prammatica, ma tutto l'alfabeto di segni simboli consonanti e vocali. Trucchi contabili, partite doppie e di giro: Giovanni mangia il pollo mentre Enrico lo guarda, passa di lì un ragioniere, casomai di Casoria, e statistica + mente dice, poi, in televisione: han mangiato mezzo pollo a testa. Così va la “matematica”. Dipende da come guardi il “mondo”.
Virus tanto per farla breve mentre il cielo infoca, senza nubi di geoigegneria en plein air altro che clandestina, di metà Febbraio in tutt'Italia isole comprese alla réclame Aiazzone d'antan. Senza ricordare che si è in anno bisesto e funesto, non che i precedenti ma qui ed ora sembra mettere il turbo delle lucieferine Ur Lodge neofeudali, che intendono eliminare (bontà loro) poco più poco meno di seimiliardiemezzo di persone per godersi la Terra in “santa pace”: Georgia guide stone tanto per ricordare la cosa. I soliti quattro gatti anglosionisti a bearsi del terraqueo come prima e più di prima: conti senza l'oste dell'ultra maggioranza dei viventi e piante e animali.
Molto stupida la cosa ed anche semplice: ti metto all'angolo la Cina, sfruttata de localizzando fabbriche e bestiame umano per farlo andare, ed con un Corona + virus che è tutto un anagramma ancor prima di produrre effetti (ne fa più vittime la parola che la spada, no? giacché il Mondo è governato da simboli e segni senz'altro enumerare) ti eradico dalla faccia della Terra.
E a parte questo si converrà che l'allungamento della vita (basato su calcoli tartufeschi delle solite centrali che spacciano fake news come oro di Bologna che si fa nero per la vergogna di essere solo patina... e ragioniere di Casoria) è funzionale anche per eliminare le pensioni (pagate con trattenute nel corso dell'iter lavorativo individuale): si vive di più e meglio tenere le salme incartapecorite di bestiame umano impiegatizio tout court sino all'ultimo respiro, eccezione per i “vitalizzi” per chi intende. Certo eliminate le pensioni, eccoti i Fondi a guida sionista, idem per la Sanità su modello “amerikano” di stampo sionista pure qua. E per il restame cosa sarà mai due metri di terra come eterna coperta: sit tibi terra levis, no? No perché il giochino è smascherato: giù la maschera che il Medioevo è alle spalle, compreso le “epidemie” costruite a tavolino. E al riguardo dovrei citare una catasta di libri scritti a proposito e link e post...Ci si ferma qui con la “fotografia” della prossima esercitazione militare, guarda caso contro la Russia (uno sgarro millenario con quell'Impero d'Oriente) che insieme a Cina ed Iran han alzato, dicono, la testa. La solita guerra delle potenze di Mare (anglosioniste in putrefazione) contro la Terra o meglio Herthland: quattro gatti contro l'Umanità. Vabbene c'è l'opzione Sansone, che biblicamente muore insieme a tutti (dicasi tutti) i Filisteni-sionisti. Amen e chi vivrà vedrà

I compagni di BaAl

Zika virus (ATCC® VR-84™): un virus brevettato e la guerra biologica

Virus

Coronavirus e “guerre senza limiti”

Previsto il Coronavirus? I segreti di Koomtz

Ps. Siamo onorati di far parte della “black list” di Cia & Mossad, così come essere iscritti al club dei complottardi: la Verità vi farà liberi secondo l'ubiquo Templare Giovanni biblico


Click on image for more

Sardine sotto...Benetton e Oliviero Toscani

Immagine contemporanea o dell’Eterno ritorno, a bomba. Sardine o le simpatiche canaglie in ogni talk show ivi l’Annunziata catodica. Solfurei esseri, questa e quelli, della diversificazione, a chiacchiere, esempio luciferino del Kapitale (as killer) nel diversificare la merce, uomini compresi, che intendono perpetuare ab libitum il debito babilonese. E quando uno è in debito (manu militari) difficile si ponga a filosofeggiare, anche se, in Francia accade tutt’altro e guarda caso il mainstream(ing) cancella con stesse virulenze manu militari: dopo la Brexit c’è da capirli.
Sardine dunque, forse alla loro Pontida per ricevere (meglio consacrare come novelli cresimandi d’antan) la successione o staffetta post 5 Stelle, che non servono più, e i numeri elettorali confermano; fatto come il precedente Idv (Italia dei Valori) di Di Pietro teso ad evitare la tracimazione popolare; di un popolo che tranne alcuni giapponesi nella Jungla, poco inclini ad arrendersi, è merdaglia che si compra con un Amadeus gratta e vinci o un centesimo di Euro, anche ob torto collo. Insomma: io speriamo che me la cavo di Fantozzi memoria (a scapito degli altri).
Il Potere squamato, riescono con apposita frequenza a nascondere la loro immonda fattezza rettiliniana ed apparire tale e quali uman(oidi) bipede, arruola ora ora Sardine e poco gli frega: come prima più di prima. Solo che il Mondo è multipolare, gli piaccia o no. E serve poco mostrare i loro petti in Europa con esercitazioni militari a Marzo (Idi famose?) vs la Russia, che a fianco ha la Ciana di là e di qua Iran...E c’è da chiedere: le Sardine come i famigerati Caschi Bianchi di Stampa & Regime? Tutto torna, ma il Tempo Galantuomo è. Sempre


Ps. Sardine fra Luciano Benetton, sinistra immagine, e il finto essere a nome Oliviero Toscani, solito ex fotografo sputacchiare nel lauto piatto cui attinge ancora carriera sottoscritta sangue, come novello Faust, al Padrone delle Tenebre. Essere in palmo di mano, adorato e glorificato dai sinistri cosmopoliti de sinistra alla "Che tempo che fa": quelli dell’aborto eutanasia prostituzione e droga mirabilmente impresse nelle Nuove Tavole della (loro) legge a nome Georgia Guidestone per l’aere maligno. Luciano Benetton benedetto da un D’Alema e sodali con scellerate privatizzazioni, firmate sul Britannia della Brexit ante litteram a nome e per conto delle Ur Lodge neo feudali di un Prodi (papabile neo prossimo Presidente della Repubblica post notaio Mattarella via Bruxelles trazione Merkel) Ciampi (promosso finanche Presidente della Repubblica dopo le scellerate contromisure, svalutarie di un sempiterno Soros speculatore) Draghi e topo sottile Giuliano Amato non meno papabile di quello: sinistri traditori del bue popolo italiota.
Luciano Benetton di Atlantia alias Ponte Morandi di Genova, dove è scampato il sodale Oliviero Toscani come riferito in prima persona all’indomani della tragedia, quando un guasto alla moto con retrostante figlio in sella li salvò dal “folle volo”. Sardine sotto protezione, quinte colonne del Pd (Partito Demoniaco) che pensano di bissare la pagliacciata dell’Emilia-Romagna a scala nazionale: sceneggiata da impallidire Mario Merola maître della sceneggiata napoletana



Metropolis


Il Portfolio di Manunzio ha richiesto una risistemazione complessiva più aderente allo spirito dell'autore, lasciatosi alle spalle tutto quanto riguarda pixel e consimile, poiché mai come ora (Metropolis pure in questo con l'idolatria della Tecnica) inutile e fuorviante per chi intende.
Metropolis non solo il titolo per descrivere quel Benvenuto dell'impaginato, bensì summa di tutto il Portfolio, cui si dirà a tappe.
Città (tessuto connettivo) vista da altra angolazione, e geografica, lontana da polveri sottili di una Milano qualsiasi assurta (manu militari) ai primi posti del “vivere” con buona pace di Stampa & Regime telecomandata. E nel novero l'Istituto Centrale di Statistica non meno eterodiretto di quelli.
Chiarito l'ambito l'areale (set, territorio) che è la nostra latitudine essa si presta benissimamente a metafora “universale”: occhio da mezzo secolo come mestiere e saper vedere senza ubicazione precisa terrestre (c'entra nulla con il globalismo, anzi) che è dono raro e pochi vantano.
Immagini in rigoroso bianconero, vabbè macchiato un po' come si farebbe al bar, dove la misura è si certo l'Inferno di calviniana memoria e sua Città invisibili, tuttavia...


Ps. L'immagine sovrastante è per gli incalliti eterodiretti, mala pianta prezzolata. Quei “tubi” possono magnificamente passare per “ciminiere” degne di una Metropolis cinematografica o più ancora del terraqueo reale. Tubature che, non a caso, comunicano e male uniscono il sotto-terra (come nel film trista ossessione) e la parte alta-aerea dove si svolge il teatrino di quelli che considerano il prossimo Goym


Click on image for more

No Word

“For me, the term “professional photographer” is cringe-worthy. I dislike the idea that just because I am paid to do something it infers that I have talent. I know this is not true. There are many, many talented amateur photographers out there who have a wonderful way of seeing and know how to turn that vision into great photographs. There are also many “professional” photographers whose work is boring, derivative and soulless. My self-esteem does not come from being paid, but from creating work that touches others. While I acknowledge that the term “professional photographer” is a convenient shorthand is still bothers me deeply and always has.
While it takes a lot of guts, discipline and a “bit of crazy” to build a career in photography it does not mean you have the ability to touch another’s souls with your pictures. That magic is rare and comes from somewhere that is independent of a paycheck.
Do me a favor: next time you introduce a “professional photographer,” try saying “talented” instead. It will spread a bit of joy on a photographer’s day, which might just help them create a bit of magic, beauty and love…”

“In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi più piccoli, l'avete fatto a me” Matteo 25, 40



Kapitalismus finale (ogni giorno che passa)

Questa volta a farne le “spese” è nientemeno che una ancella del National Geographic, sotto forma di sharing di fotografie che fa felice la giostra degli acquisti, lo ripetiamo un giorno sì e l’altro pure, grazie all’infaticabile Cia&Mossad per il controllo planetario; forse a salve poiché ogni giorno che passa qualcuno degli umanoidi ritorna in vita (?!) alla “They live” di Carpenter. Ciò non di meno è palese altresì la saturazione, anche in questo, del cosiddetto Mercato: la strada è ancora lunga però mai dire mai. E anche per oggi finiamo qui e alla prossima paisà che niente è immortale sotto sti cieli…luciferini!
National Geographic


Man fotografo dal 1969



Giornalaisti padri di famiglia (nella Milano da bere)

E poi uno dice che Stampa & Regime, qui cosiddetto di settore e fotografico, non vende: si capisce! Padri di famiglia quelli dell’Editrice Progresso Fotografico, padani che vendono ad altri “moralità” tot a chilo o ampolle con acque del Po’.
Dunque sti signuri mandano mail per loro blog, nella remota speranza come il narrante abbocchi, e farsi, ecco, una rivista. Contenti loro quanto a noi e da tempo immemore, anche perché ce l’ha espressamente vietato il medico omeopata, ci teniamo alla larga da Regresso fottografico, che refuso non è. Infatti sarà arrivata pure a loro notizia della Leica Q2, cui mirabilia si è già scritto anzitempo, ha qualche problemuccio: veniale suvvia che sarà mai. Tant’è vero che il copia/incolla del giornalaista di turno della Editrice Progresso, che tiene famiglia, sa che dinnanzi Mammasantissima Leica, che paga pubblicità, più di un “c’è del marcio in Scandinavia” o l’ha detto Tizio…poi passa alla lavanderia lascia la coscienza dell’iscrizione all’Ordine e così bacia i mani, ahh a Leica. Minchia. Ma provateci a far arrivare a sti padri di famiglia un commento puntuale su l’argomento: se ci riuscite mandate una mail, grazie assai!

I guai della Leica Q2


NB. Il copia/incolla viene da
Allen Murabayashi
Posted ON2019-06-19

Two Issues I Had with the Leica Q2 in the 1st Month: Dust and Banding


Man fotografo sin dal 1969

more: Progresso_Q2.pdf (0.93 MB) Problem_Leica.pdf (1.03 MB)

Un certo senõr Salgado




Abstract
the photographer Salgado in a perfect B&W and a book named Genesis seems to launch a subliminal message trough photography


Siamo abituati da tempo al corposo, letterale, bianconero dell’economista convertitosi, forse come Saul su la via di Damasco e che non era fotografo ma furbacchione è potente uomo che esportò, alla lettera, il cristianesimo nascente per farne quello che è sotto gli occhi di tutti: Amerika (k as killer) way of Life.
Salgado della maestosa composizione musicale mediate dalla notazione del bianconero come non se ne vede più in circolazione causa smartphone e giovanotti presi al “Tip&Tap” quotidiano.
Una rappresentazione che ci lascia quanto mai perplessi, l’uso della fotografia del Salgado ha un che di troppo patinato per essere vera, o comunque verosimile. Ciò non di meno si può far finta di nulla, ma sta lì e diamoci uno sguardo che poi ognuno, come sempre, ci provi a ragionare con la sua testa.

“L'uomo che con le sue fotografie ci ha raccontato mille storie di questo pianeta – è il messaggio conclusivo del film - adesso ce ne racconta una stupenda, un sogno: la distruzione della natura può essere fermata. Più di mille sorgenti d'acqua scorrono nuovamente nei campi di Instituto Terra. Due milioni e mezzo di alberi sono stati già piantati. Gli animali sono tornati, perfino i giaguari. Questa terra non è più proprietà privata dei Salgado, adesso è un parco nazionale che appartiene a tutti. È diventato un esempio di come le terre maltrattate del mondo possano tornare a essere foreste”.
Il documentario ha vinto il premio “Un Certain Regard - Menzione speciale” al 67mo Festival di Cannes del 2014.


Il sale della Terra

Man


Ps1 Quando il Salgado nella sua Opera, maiuscola per chi intende, Genesis ritrae l’Antartico e suoi ghiacci pare usi ben più d’un semplice messaggio subliminale, ed è quando ci mostra un iceberg alla “deriva” ma con un arcata degna dei migliori "castelli medievali" che a tutto fa pensare, tranne la banalità del vento che “modella”, a delle torri e murature: troppo perfette per affidarlo a lavorio ventoso di “madre” Natura ma più ancora a mani sapienziali

Ps2 L'Incipit sembra cadenzato paro paro dalla voce di Riccardo Cucciolla doppiatore e del film Il nome della Rosa, a volte le coincidenze. Forse

Ps3 Il nome dell'ultima fatica "Genesis" si rifà non a caso al primo libro delle Scritture, fondante tutto l'Occidente, ossia la Creazione del Mondo incontaminato dell'Origine. Messaggio in codice per coloro i quali voglio, mani militari, un ritorno ad esso ma sotto il giogo di una Elité squamata multidimensionale che la diede in "fitto" alle scimmie ibridate da cui l'umano Sapiens etc. E per farvi ritorno cosa di meglio che togliere (Malthus docet) il novanta per cento di umanità, il resto poi ridotto a schiavitù servile (Metropolis Fritz Lang docet) ne godrebbe, appunto, la minoranza di "eletti" di Sion e spiccioli
search
pages
Share
Link
https://www.manunzio.it/diary-d
CLOSE
loading