Manunzio



Brain wash

E noi cosa diciamo da otto anni in qua che sembra Eternità? E non si deve immaginare, ecco, che solo i teledipendenti esistono per la giostra, ci mancherebbe. Vi entrano tutti tranne gli “a-sociale” Manunzio residuale ed anche gli altrettanto residuali fotografi, che si ostinano, ancora, a scattare cosa non si sa però è bello per la premiata CaNikon-Sony soprattutto e metteteci nel mazzo, a buon peso tiè, Fuji. Lavaggio del cervello omologazione quindi come i criceti (cretini no?) su la ruota in gabbia: doppia libidine con fiocco. Girare girare sino allo sfinimento per la Nera signora. Sic transit gloria mundi. Amen

Landscape and travel photographer James Popsys has noticed a troubling habit lately: he’s posting things “for the dopamine hit,” and he doesn’t believe he’s the only one. The result, says Popsys, is a “photographic groupthink,” caused by social media, that encourages people to post the same thing over and over, just because it’s popular"

Why Good Photos Turn Bad


Man fotografo dal 1969



Nella locandina del Silenzio degli agnelli (The silence of lamb) in italiano traslittera “innocenti” sulla bocca della vittima sacrificale in locandina vi è una una “farfalla” Monarca non a caso.
Se si cerca la voce Ferraro Paolo ex Pm vi porta ad una serie di video, oltre alla sua home page, in cui il magistrato narra di fatti vissuti in prima persona e di una “farfalla” manco a dire Monarca. Infine se alla precedente ricerca digitale Mk Ultra/Monarch le voci vi daranno a schermo “controllo mentale”. Centra tutto questo con la schermata della reclame iPaid Air? E che no! Se poi immaginate, ecco, che la Apple ha come simbolo una mela, appunto, morsicchiata...fine della trasmissione per chi intende che il Numero della Bestia marchiata è 666...mentre scriviamo da tastiera “morsicata”: ah che s'adda fa per i teledipendenti (perniciosa in versione minchiapixellista) ricordando essi (loro?) che: “Nati non foste a viver come bruti ma per seguir virtude e canascenza” e se lo dice il Rosacroce Dante: che dire ancora?

Man fotografo sin dal 1969


iPad Air
Progetto Monarch

Ps. Si diventa consapevoli (del luciferino inganno quotidiano) quando si guarda, proprio con la fotografia che fabbrica la "realtà" per la giostra degli acquisti, da tutt'altra angolazione

Pss. Se lo stesso marchiato Steve Jobs proibiva l'uso "estensivo" della sua diavoleria a nome iPhone (ma pure Android il simpatico robotizzo verde con antenne/corna) ai propri figli e dintorni: qualcuno si domandi il perché tra finzione & realtà e finanche in versione "aumentata"




Reportage? E perché mai…

Civiltà dello spettacolo "The show must go on" è la cinica lapide per l’odierno vivere, ancor più in mano a certi minchiapixellisti senza passato presente e futuro: Orwell docet. E c’è gente (disonesta a pagamento) che è convinta che la fotografia poi fotografi la “realtà”: su questo non spendiamo più neanche l’aria da respirare.
Messinscena, come quando Chavez in conferenza stampa della sua rielezione disse ad una impaurita Paola Newton, forse per caso giornalista, che il “teatro" degli eventi in Liba era stato ricostruito e girato altrove nel Doha e spacciati per “vero”. Senza troppe pippe per chi ne vuole qui c’è un link molto esausitvo circa il “vero” e nel reportage…che se pure il mitico Capa: già e perché ma scelse a nome d’arte, ecco, ed in italiano regionale (!) la “capa”?

The Problem Isn’t the Photo Contest, It’s Us

Man
Fotografo sin dal 1969

Ps. Va da sé che chi conosce grammatica&sintassi (e Storia) della Fotografia potrebbe e raccontare con le figure retoriche, come spesso facciamo noi, e senza neanche andare su posto: dice ma allora è un "falso"! E cosa se tutto è barzelletta per i teledipendenti a telecomando?


Negli Stati Uniti il Giorno di Colombo le banche, uffici postali e uffici federali sono chiusi. Strano che gli amerikani invece di un Padre nobile alla G. Washinghton celebrino vieppiù un “italiano” mentre In America latina (ed in alcune comunità latinoamericane negli USA) il giorno dell'arrivo di Colombo nel continente viene celebrato con il nome di Dia de la Raza letteralmente "Il Giorno della Razza" o dai discendenti Roma imperiale


Mappe mentali o fotografie il giorno 12 – 10 -1492 anno bisestile vale a dire 5+2+6 anni dalla cosiddetta (rI)scoperta dell’Amerika, kappa come killer. Cosa che cambiò radicalmente faccia, ecco, al Terraqueo. Esilarante ma non troppo le due anime di Troisi&Benigni nel movie “Non ci resta che piangere” cavalieri erranti e solitari tesi ad evitare la partita delle tre “caramelle” per gli “antipodi” americani. Stronzate scolastiche che ognuno ha dovuto mandare a memoria, senza scomodare Faber alias Fabbrizio De André: eh che fortuna avere qualche anno di più sui minchiapixellisti e webmaster radiofonici ma sic est.
(Ri)scoperta dell’America con ben ultimi gli italiani e loro “colombo” maschio della Colomba da Babilonia, eh frammassoncelli che stamattina…
Infatti era proprio l’altro giorno che il solito Atlantide catodico mostrava dei velieri cinesi solcanti il Mar della Cina poi Pacifico Oceano (un mare un po’ più grandicello, via) a far scambi con la penisola arabica (via della Seta): pensa te. Scafi enormi (arrivati anche in Amerika ma non si deve dire, per il momento) paragonabili in tutto e per tutto ai monstre per odierni vacanzieri più o meno danarosi: si, di quelle mini città galleggianti per bambini-mai-adulti al Luna-park! Colombo, quindi, che discovre l’Amerika sebbene dalle carte di Piri Reis: nautiche stanno lì altro che complottisti. Senza dire che prima del Volatile bianco, sempre Colombo, forse genovese o chissà che e non ce ne po’ fregà de meno e poi mica siamo “storici” prezzolati di circoletti frammassoni…Già di palo in frasca, e che del Vichingo Erik il Rosso sbarcato in Wineland (vino in America ante California, che però sta da tutt’altra parte e calda!) un po’ più su dell’odierna Mela amerikana? Oh da non credere e mille anni scarsi prima del Colombo, scopritore a salve dell’America: che scemo pensava di aver trovato le Indie, così i prezzolati scritturali di storia che si indottrina nelle “squole” i futuri teledipendenti che da grandi e intruppati, o presi all’ascolto di radiofonie webcast…far la felicità della giostra per gli acquisti!
Il Rosso Erik no, ma il Nero sì, iconografia vestiari del Volatile, che sceso a riva con la “croce” della Proprietà Privata sodomizza e sottomette civiltà antiche, e ben prima di Pizarro & Company, sempre cristiani ma altrettanto latini discendenti dagli squartatori legionari della Sacra Roma!
Colombo, infine, che a differenza del Rosso reca con sé, anche la casettina del Sacro Gral. Si certo fantasie, ma che strano guarda caso quando si dice il caso , dopo di lui è proprio dell’America (si dice dai libri che prende nome da Amerigo Vespucci un altro italiano incappucciato sodale del Venerabile Magaldi…“progressista” con grembiulino) costruita a tavolino si edifica nientemeno che il “Nuovo Mondo” cui discende odierno Ordoliberismo - Wall Street – Federal Reserve (che stampa danaro dal nulla come la BCE). Only english speaking only Google only hamburger Mc Donald’s dell'Amerika way of life: yheee hai capito paisà?

Homo Incompetens e l’acqua della Ferragni
Tigris

Man

Ps. 12 erano gli “apostoli”. Quanto a 10 splittato è 5+5 o del vitruviano uomo nel cerchio Da Vinci, altro compare con grembiulino. Infine 1492 ci si può sbizzarrire come meglio si vuole: non sono assolutamente numeri a caso. Anzi quel 9+2 che fa 11 guarda caso è stessa “potenza” di un altro 11 ma questa volta Settembre…Tutto si tiene

Pss. Nel film su Pippo ‘bbono vale a dire San Filippo Neri questi (attore Jonny Dorelli) nell’entrare nella sala (Palazzo Caprarola dei Farnese) con tanto di “gesuiti” precede la macchina da presa che poi indugia su un’altra” mappa” più a sud America, dove attaccata ad essa come cordone ombelicale un’altra terra ma senza ghiaccio, ben altro che Antartide. E ancora il baldo giovin Alberto Angela pure lui ad indugiare dal catodico tubo, ecco, su la carta anzidetta. Solo che lì en passant i soliti “esploratori” con grembiulino ci arriveranno trecento e rotti anni dopo, a calcare però le coltri perenni di solido ghiaccio! Un po’ strana la cosa…




"Woman in 9/11 dust-covered photo has same photographer at wedding 17 years later. A woman who was captured in an iconic 9/11 dust-covered photo had the same photographer at her wedding 17 years on.
Joanne ‘Jojo’ Capestro managed to escape the World Trade Center’s North Tower just moments before it collapsed on September 11 2001.
She had no idea acclaimed photographer Phil Penman had captured the poignant moment she and a shell shocked colleague - coated in thick white dust - staggered away from Ground Zero..."

Altro 11/9


Una volta si parlava (e sperimentava) di macchine fotografiche ottiche pellicole, certo in epoca digitale…di conseguenze. Tuttavia sempre di “macchine” et simila. Ora che tutto è un cimitero a cielo aperto (buongiorno satanisti si fatica alla grande eh) e dejà vu cosa di meglio che il cazzeggio?
Ci spieghiamo per i tarati mentali a telecomando. L’orizzonte odierno non ha più niente da dire se non, appunto, il trito e ritrito che la giostra degli acquisti, quindi il Kapitale (kappa kome killer) ne soffrirebbe, e quei tengono famiglia! Orbene si è visto per esempio Leica rivestire di pelle (umana?) colorata le sue mirabolanti macchinette di certa fascia sociale, come pure ri-tornato in auge il Super8 (e pellicolette quadrotte Polaroid che fa very nice e vintage) quando poi gli stessi stregoni satanisti luciferiani inventori ne decretarono la morte “precoce” a vantaggio degli odierni “social” e ci siamo intesi per chi ha orecchio. E adesso, dopo i centocinquantuno megapixeldellaPhaseOneche scrittocosìèlungoper beninoedèmoltoprofessionaleifilechetirafuori: vuoi mettre? Ma la pronuncia, no. Siché dopo il dittongo “ei” teutonico da pronunciare nel caso Laika (ma noi non siamo italiani?) adesso tocca a Nikon: oh da non credere si pronuncia come lo diciamo noi (italioti?) e giammai Naikon lo storpiato, e fosse solo questo, inglese amerikano da brividi: Sic transit (furgone Ford?) gloria mundi!

Man

Way to Pronounce ‘Nikon




The stock photo powerhouse Getty Images is now once again owned by the Getty family from which it received its name. The company announced that the family has acquired a majority stake in the company and will take full control.Getty Images was founded in 1997 by family member Mark Getty and CEO Jonathan Klein after the duo merged their company (Getty Communications) with a company called PhotoDisc. After a decade of strong growth in the stock photo industry, Getty Images was acquired in 2008 for $2.4 billion by the private equity firm Hellman & Friedman. Four years later, Hellman & Friedman put the company up for sale and ended up selling it for $3.3 billion to the private equity firm The Carlyle Group in 2012

Also spraach Zarathustra...

Man



Rito scozzese? Oppure di York…chissà mai quale “obbedienza” per chi ha orecchia. Era il periodo con la testa china su l’asfalto in cerca di qualcosa che valesse pena di uno scatto: a centinaia a dire il vero e finite nel catalogo Lr.
Questa poi su l’asfalto è uno di quei “casi” che solo dopo, qui nel caso anni, t’accorgi della Kabala combinata: combinazione è il caso di dire. Forse. Sì perché a noi interessava solo quel “controsenso” che è calembour in altro, sciarada enigma sfinge al cambio corrente di settimane enigmistiche, che fanno strage ché uso dire tiene la mente sì aperta eppure terga…De gustibus estivi per teledipendenti.
Sia come sia è solo adesso che l’immagine, di tale Don Mimì Sabia in prima della famigerata parrocchiale SS. Trinità in Potenza, assurta ad “epopea” nera planetaria d'una giovane donna trucidata intra mura, accettatissimo è, della parrocchiale richiamata svela. Vicenda terminata con l’assassino associato non alla famosa Tower Hill londinese, quanto prosaiche sbarre di cella (causa anche di altra donna) inglese patria di certa “obbedienza”. E dei due tre da formare “trentatré” chissà rito scozzese…In definitiva sul set del tutto “inconscio (?!) s’è composto, dalla rinfusa giornale numeri e “ombre” ciò che neanche il più migliore dei fotografi alla Weegee riuscirebbe mai: sintetizzare alla grande crimine e numerologia senza ombra di ...controsenso

Man


I Simboli. Qui vien giù tutto alla lettera: Italia. E quel “fulmine” doppio (o esplosione?) proprio su quella parte del ponte: coincidenze senza dubbio. E delle “bomba d'acqua” detta e poi ritratta da Rainews24, Sky24, Tg5, Tg3...Bomba d'acqua, ossia ordigno di guerra “travestita” da acqua + fulmine...ancora coincidenze. E i morti? Tutti giovani: sarà la decrescita felice come vuole anche il signor Giuseppe Grillo? E le case sottostanti: da chi abitate? Coincidenza vuole (visto il prossimo loro abbattimento) d'una certa fascia sociale. Solo coincidenze.
Siché da catalogare , le morti quali effetti collaterali delle Autostrade private by Benetton: il salvifico Mercato, che prima nega manutenzione e poi a corpi ancora da inumare ricostruisce – dice – in cinque mesi ex novo il ponte la United Color of Benetton!
Purtroppo dopo l'autocisterna del botto di Bologna (perché si ostinano a dire del colpo di sonno, quando anche i freni rotti o sabotati potrebbero essere causa del disastro che pari sono con il rasoio di Occam?) e il “terremoto” del Molise ci dicono, ancora, che sarà lunga tanto quanto sino alle “votazioni” del (n)europarlamento a maggioranza “sovranista”. E se il fine giustifca i mezzi...e inghiottiti: che dire? Ma le veline Repubblica, Corriere, Stampa sionista di Torino, e corazzate MediRai e complemento di Sette Sky e assimilati...opereranno posto eseguie opera di depistaggio pro Gentiloni & compagni di merende. E prepariamoci ad altre ed altre stragi truccate da eventi meteo e/o geologiche di una guerra totale dei vari Rothschild & Rockefeller et simile. Sit tibi terra levis. Man


Crollo ponte autostrada: "Un fulmine ha colpito il pilone e poi tutto ha iniziato a cedere"

Viadotto crollato a Genova, i testimoni: «Un fulmine ha colpito il ponte, poi l'inferno»

"Un ponte non crolla nè per un fulmine nè per un temporale"

Ponte Morandi, i testimoni: "Il crollo causato da un fulmine"

Rai report, Autostrade Benetton

Al minuto 011.11
NB Tutti i link funzionano tranne il sovrastante: incomprensibile o forse si per la scena criminis

Ps. Fotografia plastica dell'Italia in consunzione voluta Bruxelles (per mezzo di marionette Gentilioni-Renzi-Letta-Monti a ritroso solo per fare esempio, al netto di un Giuliano Amato-D'Alema-Prodi-Bertinotti-Cgil-Cisl-Uil) su modello greco. E se non s'avvede il governo corrente ha pochi giorni di vita per il cappotto BCE-Mario Draghi-FMI sempre modello Grecia. E “bruciata” pochi giorni addietro: fiamme e fuoco si dirà su modello Inferno che i nostri bruciatori conoscono ad hoc?

Pss. Come mai la Triplice smemorata diciamo (abbiamo un passato da sindacalista...) Cgil-Cisl-Uil manco un comunicato fanno dei fatti di Genova? Vuoi vedere che sodali di Benetton...


Last update

Ponte Morandi di Genova, attacco degli Illuminati sionisti sulla A -10, alla vigilia della festa cristiana dell'Assunzione della Vergine Maria : due esplosioni sullo stesso pilastro con esplosivo intenso a metallo inerte NANOTERMITE DIME


NB. Come altre volte anche questa la riferiamo: è forte oltreché da "complottasti". Tuttavia chi è onesto va a guardare anche nei posti impensabili, e perché no "fantastici". E in un cosiddetto Mondo truccato oltre ogni ragionevole dubbio, anche i "complottardi" hanno ragione da vendere. Sta poi a chi ha cuore/cervello trarne conclusioni personali e non subappaltate a Stampa&Regime tout court, organismi modificati che devono vendere (propalare?) ai teledipendenti e salvare la giostra degli acquisti. Il dubbio uccide più di ogni altra cosa, e lor signori conoscono a mena dito, e schiacciare il pulsante di innesco...


Ma “Segreto di Stato” può voler dire “Tangenti”? (Domanda alla Procura)

I "soci" di Atlantia Benetton&C. La parte da leoni, naturalmente Anglo-americani con poco meno del 50% a fronte di un miserrimo 19% italico, e sostanziosa Edizioni-Benetton con 30%

Soccorsi, verbalizzato mancato pagamento pedaggio per ambulanze. La denuncia della Croce Bianca di Rapallo

Borsa, Atlantia crolla. Galassia Gavio ko. Effetto domino in Spagna su Acs

Oliviero Toscani scampato alla morte sul ponte
NB. Nelle more un certo gusto compiaciuto di essere scampato all'Inferno, ma con inventive malcelata (la casta va sì rispettata) contro gli italiani e non già il sodale Benetton-Atlantia-Autostrade, sì, quello di United Color stradale (manifesti) cui il Toscani (per grazia ricevuta oltremisura) ha dato i suoi click: e tra compari...

C’è chi dice no




E’ finalmente sott’occhi di tutti (frequentatori di bar sport compresi o la gran parte di teledipendenti) che il “buonismo” a salve dei migranti, è una luciferina strategia di riduzione a schiavitù: di chi viene (indotto) in barca e di chi vive all’approdo, italiani in primis.
E altrettanto noto adesso che a questo progetto “progressista” sia, non a caso, la cosiddetta e famigerata sinistra, ridotta a fumo solo a guardare le ultime elezioni, a dargli imprimatur. Sinistra che conosciamo magnificamente bene. Tuttavia da persona realmente libera (non portiamo catena al collo degli schiavi dell’Iddio Mercato a reti omologate) siam grati a questi nuovi “governanti” italici per la semplicissima ragione d’aver rotto l’incanto (la stampa obtorto collo si capisce è costretta a darne conto) e squarciato il velo ipocrita dietro cui si alimenta il traffico di carne umana, o banalmente la tratta degli schiavi da i nuovi (sempre quelli) negrieri negromanti: intelligenti pauca verba!

“Intanto, le ondate migratorie , frutto di una pianificazione irresponsabile a cui i tre Governi precedenti hanno collaborato , hanno rivelato il losco business e gli illeciti che sono saliti in superficie proprio dalle profondità del mare mediterraneo e che riguardano le navi ONG. Grazie alla determinazione del ministro degli interni Matteo Salvini che sulle azioni umanitarie nutriva fondati sospetti che la ‘mafia globale’ governasse tutte le operazioni da una postazione di comando esterna, la verità è venuta alla luce..”

Verità nascoste

Man


NB. Come ribadito in altro post il link non è necessariamente in linea con la nostra visione, tuttavia fotografo si è consci che la “realtà” può e dev’essere fotografata con tutta la gamma di ottiche possibili, e per quanto ci riguarda da sempre previlegiamo le grandangolari

ONG Organizzazioni Nuovo Globalismo




Esatto proprio così e si potrebbe pure “Organizzazioni per una Nova (eu)Genetica” e via di questo passo. Sì perché caduto il velo del buonismo catto-comunista, qui in caso di specie migranti, è di un chiaro traffico di corpi umani usabili per tutto: dalla manovalanza agricola ai film hard o parti di “ricambio” come i cosiddetti migranti minori “non accompagnati”. Naturalmente corpi anche per sacrifici rituali: e voi cosa scambiate Babbo Natale al posto di Satanas?
Quindi caduto il velo, e si ritorna, è evidente oramai che la narrativa corrente è costretta ad ammetterlo: Stampa&Regime come la Sette, Skytelevision e l’immarcescibile Bottero-dipendente Rainews24 con il Di Bella direttore o Potifex sinistro: lato traslato e figurato.
Traffico migratorio da un lato e contestuale sostituzione di popoli-cultura-lingue per un meticciato senza capo e coda, manovalanza per contrastare, tra l’altro, il Mercato Cinese de facto il Dominus in sostituzione del marcio e putrefatto Occidente a base giudaico-cristiana-greco-romana. E se la splendida Canada mette sul mercato pure la cannabis al supermercato…tombola. Siché dalla televisione a zizze e fiche al vento, per strada oppure on-line, tutto serve a narcotizzare i teledipendenti, festati e giulivi che il sabato post lavorativo vanno come gregge ai saldi o supermercati tout court! Narrativa tutt’altro che trasparente quella dei “barcaroli” mediterranei, però il gioco è saltato per il Nuovo (dis)Ordine Mondiale. E meno male che ci sono i “complottisti&sovranisti” a svelare strategie luciferine: migrazioni a telecomando uber alles!

Man


Ps. I satanisti del Manifesto (chi lo legge ancora?) spara in prima pagina le migliaia di morti affogate nel Mare Nostrum, sia. Ma avete notato pari strillo per le morti “bianche”? Infatti per chi ieri ha visto Rainews24, i sotto-titoli (nome omen!) parlavo di due operai morti di 32 e 42 anni messi a tacere da messinscena della maternità della cangura presidente austrialpiteca, ante homo sapiens non a caso sebbene pari manipolazione è: ah cosa non si fa per la Dea Madre esalante vapori di zolfo infernale!

Sarò primo ministro e mamma. E il papà starà a casa

Pss. Un nuovo spottone circolante a reti omologate& unificate dei luciferini alla Soros della madonna prende prestito dal mondo dello “spettacolo” e non da Totti a Gassman pro Refugee. Bravi, ma non andranno i rifugiati nelle loro splendide abitazioni luride come sepolcri imbiancati ()

Quello che non ti dicono delle ONG - Francesca Totolo

Salti quantici




O abissi non colmabili per l’esatto. Vale a dire che certe cose, vivere quotidiano annesso e connesso, non si possono più trasmettere alle giovani generazioni: impossibile. E ciò “grazie” proprio ai tablefonini, una tra le tante cause. Alienazione la misura, e perdita di memoria per meglio essere manipolati dalla giostra per gli acquisti. Proni e docili al Moloch mercato. Cosa che non aveva avuto sino alla nostra generazione di sessantottini le vette della solitudine attuale: si era più in contatto con amici parenti e “compagne” quando non circolavano gli smartphone odierni. E’ una castroneria bestiale il chattare o videmomessaggiarsi istantaneo ventiquattro ore su ventiquattro. Anzi bisogna vedere, sempre, il mondo da altra angolazione per accorgersi delle tante sfaccettature, e questo per i fotografi già solo cambio di ottica è un buon step, figurarsi se con un passo in avanti o di lato dalla propria posizione di scatto, che visuali altre!
Più che pistolotto da lasciare per fine settimana un’amara constatatio, da fine della “storia” cosiddetta ufficiale che è un trucco (indotto) della mente a tener oliata la giostra per gli acquisti.
Storia o meglio al plurale che i padri han raccontato ai figli cresciuti nel boom economico degli anni Sessanta del secolo trascorso. Episodi su cui vale ritornarci su per capire l’odierna macelleria sociale: ieri in guerra oggi pure in nome del Mercato. “Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato.” Così l’immarcescibile Orwell

Man

I ragazzi di El Alamein

Cecchinato, messaggio sublimi + anale




Brodcast Television (all) stupid! E cominciamo bene questo sabato dal cielo ventoso. Ma è che uno sta attento alle immagini (cinquant'anni di mestiere alle spalle mica biscottini) ai “montaggi” teletrasmessi a reti omologate.
Dunque i fatti. Ier sera la Nazionale femminile (ma non si dovrebbe dire a rigor di “logica” luciferina donnesca?) 'taliana vince sul Portogallo 3 a 0. Bella Forza, strepiti finali con (allenatrice, che adesso pretende visibilità e cache a complemento sul suo c/c) e qualche sparuto uomo del team (si dice cosi) che zampettavano sul campo di calcio. Vuoto.
Ma il calcio e masse muscolari (bicipite) delle nostre come omologhe cicliste: di grazia e la “grazia” femminile? Le forme di cui proprio le donne (non glielo chiede il medico) di sti tempi di prova bikini: che dire? Pare (ma non troppo) che quando si parli di Potere & Soldi si passa sul cadavere della propria madre e calciste poi...
E torniamo a Brodcast television, con l'altra notizia montata ad arte dalla “regia” contro-altare le azzurre: sconfitta del solito “maschio” il Cecchinato (nomen omen?) al Roland Garros.
Dice: tutto qui? I suppose! Infatti trovandomi al cospetto di teledipendenti ci proviamo con la pappina già pronta: su aprite le boccucce. La donna (nazionale calcio che è un'altra invasione pilotata di ruoli maschili) vince. Squadra, e quanto le donne vi riescano in team tout court si stenda velo pietosissimo, ché basti dirne una su tante: come vengono elette (Potere Football o ordinario che dir si voglia, pari sono) le donne se non in partiti di uomini come “quota donne” e mica vacche, per il latte?
Quindi mostra la “regia” donna vincente (squadra!) e uomo perde. Sì, sembra, mica tanto, il gioco delle tre carte...Consigli per gli acquisti. So donne in cerca di guai, paisà!

Man


Ps. A volte il nome come Ceccato cacio sui maccheroni della “regia”. Chissà pure semplice “caso” di onomanzia
Cecchino s. m. [voce che imita il rumore dello sparo, raccostata al nome Cecco (Beppe), con cui era chiamato in Italia l’imperatore d’Austria Francesco Giuseppe, nel periodo dell’irredentismo e durante la guerra del 1915-18]. – Termine nato durante la prima guerra mondiale, con riferimento ai tiratori austroungarici, ed esteso poi, più genericam., a indicare il tiratore scelto che, appostato, batte i punti di passaggio obbligato per il nemico. È in genere sinon. della locuz. franco tiratore (v. tiratore), della quale ha acquisito anche il senso traslato. Enciclopedia Treccani

L‘ultima mano



Photo © Michele Annunziata

Ros nome immaginario eppur simile alla coroncina della Madonna, è un bell’uomo sui cinquant’anni portati con disinvoltura, come tutto il resto. Veste bene e fuma Muratti Ambassador a volte con bocchino a “prevenzione”. E con il bel tempo i Ray-Ban che indossa scrutano donne da tombeur de femmes qual è stato. Insomma lo diresti viveur, seppur impiegato pubblico il suo tallone d’Achille, senza essere dei ruoli dirigenziali per inquadrare il suo profilo “economico”. Anche perché la moglie, sposato e con due figlie, concorre al suo tenore di vita, anche quando nella bella stagione l’abbronzatura statuaria da sciupa femmine, almeno la vulgata, gli conferisce un discreto fisique du role.
In definitiva uno che vive, non altrimenti, d’immagine come reclame corrente, figurine barba rasa giacca e cravatta impeccabile, modi affabili e tono. Tuttavia come ogni medaglia il suo rovescio è un Dark side of Moon, satellite che vive non a caso di luce riflessa, lato meno nobile, sì, perché la sua vita scorre, terminate le ore d’ufficio, presso un tabacchino o meglio ricevitoria…
Attore consumato ha talmente introitato l’immagine di “vincente” che il miraggio del botto finale, vincita stratosferica della Fortuna a tutto tondo, è questione di ore oramai. Proprio così e con poca spesa iniziale il gioco si trasforma in virus letale, siché alle immancabili perse ne contrappone il rilancio, che dovrebbe toglierlo da ogni ambascia, di piccolo travet di provincia.
E per Ros gli anni passano con uguale cadenza e liturgia quotidiana, e ricevitoria serale a complemento dei suoi sogni ad occhi aperti. Sino al giorno in cui qualche cosa incomincia ad incepparsi, perché la grande delle figlie va agli studi in quel di Salerno, e ci voglio soldi oltre le giocate, così è la prima finanziaria in un gioco di cascate a coprire le falle annunciate. Eppure vederlo sembra tutto gli giri per il meglio. Illusione che s’alimenta di scommesse perse e rilanci, giorno dopo giorno anno dopo anno. E come capita nei film, dove a Natale tra regali e auguri tutti sono (apparentemente) felici il colpo ferino che non s’immagina dà, questo sì, botta finale come fuochi d'artificio. La cifra ipotecata arriva ai centomila euro (qualcuno assicura oltre) cifre e nessuna finanziaria è disposto più a venirgli incontro, così il tracollo in rapidi fotogrammi: separazione della moglie che lo mette alla porta, fortuna vuole l’abitazione è intestata a lei e non pignorabile. Poi la secondogenita che non vuole più vederlo, mentre la grande delle figlie chissà ora dove sarà o sistemata altrove…e stipendio dimezzato da qui all’eternità.
Ros ora non gira più in auto, come quando ne cambiava a ritmo annuale, non scootoreggia novello rider a due ruote. Adesso ha piena coscienza del suo “fallimento” così racconta con voce afona. Un ultima mano che gli ha preso tutto

Man


Ps. Per qualche mese Ros vivrà in una casa accoglienza per “disadattati” dove trova almeno i tre pasti quotidiani e letto per provarci a dormire, con uso di farmaci a mendicare Morfeo. Poi sarà l’Inferno totale, quello di trovarsi appartamento e condurre vita autonoma con metà dello stipendio: miseria alla miseria. Solo allora capirà, forse, come quell’unica illusione (che si vende a reti unificate & uniformate dai luciferini televisori a grande schermo panoramico, come il suo nel salotto à la page) gli ha portato via tutto, un po’ come la Morte con chi ha amato forme corpi e coriandoli per danaro

Immagini manipolate...tanto per cambiare




Volto rassicurante e con barba il Riotta che fa tanto trendy e rimugina antichi patriarchi dalla carta stampa a video, sempre stesso venditore di fumogeni conto corrente Nuovo (dis)Ordine Mondiale in onda giornalmente a reti unificate & omologate


Potenza del catodico e smartphon che tanto la Stampa Corrierone…non la legge più nessuno, manco in furbata grafica alla Repubblica, che rifà verso al sito online: cagate pazzesche.
Dunque se ce ne sia ancora da sottolineare, anzitutto e pure en passant la storiellaccia che ha visto protagonista per quasi tre mesi nientemeno che Mattarella Presidente, con la sua uscita sui mercati che non gradiscono “populisti” ma solo una sinistra lacchè, prona a novanta gradi. Bravo, sì perché in pubblico e televisivo ha dovuto dire il Presidente che, de facto, i governi altro non sono che camerieri del Kapitale (k as killer). E quando lo dico gli altri? Gomblotto. Ma diamogli al Mattarella il “collare” che non scantoni con scritto: Fist man of…
Chiusa e torniamo, invece ai lacchè di Stampa&Regime, sai che novità. Manovratori manipolatori liquame oltre ogni dire, e chi sino ad ieri avanza ben più d’un dubbio circa la loro “professione” oggi è ampiamente ripagato, senza manco scomodare il Gomblotto.
Insomma duemila anni fa un Nazareno dinanzi al sepolcro di Lazzaro lo invitava a tornare in vita con:” Surge!” Qui anche un giornalista dato per morto, usato contro Putin/Russia, risorge più vivo e vegeto che pria. Ah benedetti Gomblottisti, se non ci foste bisognerebbe inventarvi tanto per assaporare ancora il gusto della verità di un Mondo che cade a pezzi, giorno per giorno e la ‘ggente “right or wrong” da cenni di qualche attività cerebrale. Consigli per gli acquisti, vero Gianni Riotta servo del Nuovo (dis)Ordine Mondiale?

Man

Ps. Già archiviato il gas, a salve, siriano e del bambino che in conferenza stampa Urbi et Orbi ha ricostruito il tutto come messinscena contro Putin/Russia, ma la stampa catodica alla Rainews24 (con direttore Di Bella un tot a giro panza di sinistra) se ben guardato dal far vedere ai teledipendenti
search
pages
Share
Link
https://www.manunzio.it/diary-d
CLOSE
loading