Manunzio



A volte ritornano (forse non son mai andati via)

Infatti mai andai via se non per “obsolescenza” programmata: da chi? Camere digitali senza mezze misure e su questo ne scriviamo a giorni dispari di ciò che usiamo quotidianamente in formato “old” 4/3 o meno in forma Camedia della mitica Olympus: come dimenticare la Epson 850 Z? Sì perché qui centra poco e niente il corrente “Heritage” della giostra degli acquisti in forte sofferenza: e accattatevill’, no? Cosa non ha importanza: accata attaca (from french acheter english to buy). Certo quando hai a che fare con “vecchi arnesi” anzitutto devi calarti nel tempo in cui furono fatti, il resto se c’è manico si vede (fotogrammi digitali) vecchio o nuovo che sia! E qui in caso di specie la deliziosa riscoperta, ecco, della prima D1 Nikon all’epoca di “solo” due milioni e rotti di pixel e dodici milioni di vecchie lire per averne una, molto meno con la Eos D 30 di lì a poco del compare Canon cui il dilagare delle trappoline digitali sino all’odierno.
Nel link molto gustoso che si posta il riferimento alla pre-view dopo scatto è fatto sperimentato ugualmente su la E 20 Olympus. Vale a dire un “work in progress” che lentamente e molto, ecco, viene alla luce…but very fine!

Nikon D1
Immagine, scattata con D1, dell’articolo poco sopra



Man fotografo sin dal 1969

Ps. Dice: Manunzio lei non cita come “alternativa” alle digitali tout court il telefonino? Si certo e non è “contraddizione” nel momento in cui si parla di “recupero” più del mezzo fine a se stesso dello spirito, non certo alcolico…






Viale del tramonto Nikon Z o l'ammuina from Nikon. E dov’è sto cosiddetto “progresso” Nikon che gli affari van malino se hai dovuto chiudere già la serie 1? Questo è un altro di quei brand storici che non si rassegna alla fine. Presentare (adesso) una senza specchio qui è ora è puro Harakiri, soldati giapponesi nella jungla che non han capito nulla (fan finta) della fine.
E pensare che di senza specchio il mercato è saturo, cominciato da Oly&Pana aggiunto nel tempo Sony e poi con un discreto exploit Fujifilm. Ora un quarto incomodo a nome Nikon: che dire?
E comincia malino Nikon che al posto della “effe” sin dalla mitica con Photomic, se è affezionata alla lettera dell’alfabeto, che è al numero sei dello stesso fenicio-latino, adesso con la Zzzzz mi pare dormiente (in eterno?) a meno che questi giapponesi con la Z intendano: Zorro il giustiziere, o ancora Zen ma si potrebbe anche immaginare, ecco, Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni annessa dissoluzione esplosiva finale al rallenti.
E naturalmente Nikon Z con nuova baionetta (chissà che accrocco si inventeranno per il “professionista” con lenti F-FA…) e ottiche ex novo: ahi ahi ahi. E di sti tempi di crisi chi si mette alla ventura del cambio corredo mirroless quando sul mercato c’è già chi per tempo si è attrezzato?
Triste solitario e finale il Viale del tramonto. Sit tibi terra levis Nikon

Man

Nikon Inc confirms the Nikon 1 system is officially discontinued

Ere digitali

Ps. Non si dimentica la Nikon D1 che apri de facto la strada alle reflex digitali correnti, senza accendere un muto ipotecario come avveniva un attimo primo con accrocchi né carne né pesce e malriusciti ibridazioni di corpi analogici su apparati a base bit



Si certo se n’è parlato già. E tuttavia quelle coincidenze astrali (?!) che ti riportano a richiamare la PhotoPic 850Z così la sigla di casa Epson, che ci aveva provato non solo con la serie point&shoot ma con un superbo esemplare, ante Leica natum, di telemetro a nome R-D1: naturalmente “non capita” dai cosiddetti fotografi forse perché di altra “obbedienza” che così va il mondo incappucciato.
La 850Z delle meraviglie e con soli “due” milioni di pixel tanti quanti la pro D1 di Nikon: vero il pixel più grande…minchiate, ecco. E che se non è accompagnato dal manico del fotografo hai voglia ad allungarlo, il pixel s’intende. Ecco qua perché se ne parla ancora, oggi che in quanto a full frame e minchiapixel che uno dice: e sapete dove metterli se poi gattini miao miao fiori e torri americani di notte di giorno con luna (traversa) infestano il Web. Al netto del pelo (una volta ora son tutte politically in-correct ergo senza pelo vaginale) di donna e/o assimilabile. Insomma un pelo detto artistico: vuoi mettere? Pauca verba paisà

Man

Unsung Cameras Of Yesteryear: The Epson R-D1

Post antecedente e ci riferisce all'immagine


Ps. Oltre a pannelli (!) per mostre per conto del Mibac alias “protettori” dei manufatti antichi et simila dell’Italia, anche un libro eseguito solo e soltanto con files della 850Z. Senza ricordare che anche il matrimonio del fratello è di Epson 850Z e Oly C-5060 Wz, ambedue dette…point&shoot. Alla creatività dei cosiddetti creativi, pare, non esserci limiti

more: Epson.pdf (99.16 KB)

search
pages
Share
Link
https://www.manunzio.it/diary-d
CLOSE
loading