Manunzio



Rosso sangue (catameniale)

Il destro è offerto da una zoccolona (!?) ci frega poco il politically correct, che scrive eterodiretta: sai che novità. Il tempo maligno della Dea Madre, ritorno al Kaos primigenio cui mai e poi mai sarebbe natala civiltà umana se non fosse stato per gli uomini (Genesi docet) e se ne diano pace le “donne” di Babilonia per chi intende.
Dunque rosso già carico di valore simbolico vitale (uno dei nostri colori) ma più spesso, purtroppo, di Thanatos via catodico: non a caso.
E a proposito di rosso l'ultima volta un tale Pippo Civati, ex comunista ex Pd ex...scomparso pure dai radar catodici, ne dava conto in termini elettorali, la detassazione dei pannolini mestrui delle donne (votanti). E lì per lì dal salotto buono della siliconata boccuccia Lilly Gruber via La7, pareva una boutade. Una volta era la lotta di classe contro il padrone (Agnelli&Pirelli ladri gemelli sessantotto) adesso la lotta alla detassazione del mestruo, e suo sdoganamento per le platee dell'uomo (sempre represso alle prese con masturbazione nel cesso, sessantotto pure questo).
Sichè dalla boutade il passo reale/televisivo/cellulare pare cosa fatta. E d'altronde con le faccine sorridenti di giovani mestruate (giostra degli acquisti ringrazia sentitamente mentre la cassa paga) le donnine para televisive (paraculo no?) in quei giorni lì (esilarante gang di Troisi-Arena-Decaro) tra pannolini con ali, aerodinamiche traforature (uncinetto?) felice e saltellanti come caprioli a primavera, senza alcun cedimento che pure l'endometrio vuole: fisiologia non è gender studiato a tavolino per decrescita felice via Georgia stone. Senza dire della ballerina televisiva che mostra (a chi?) come si “indossa” il pannolino con rigorose gocce cadenti in tinta blu: il rosso del caso è “censurato” quando poi a tutte le ore se ne vede sparso di corpi ammazzati di Stampa & Regime! Sic transit gloria mundi

L’Iva sugli assorbenti lo conferma: le mestruazioni in Italia sono un lusso. Come i neuroni di qualche politico


Man fotografo dal 1969

Ps. E per i pannolini dei bebè? Certo non portano voto ed esclusi da ogni beneficio di legge, a meno che non siano bambine, nel qual caso agevolazione...extra legem




Immagini vincitrici di concorso, eh! Senonché al solito i fotogrammi non tornano, o per meglio dire sono in linea con lo spirito luciferino dei tempi.
Dunque la ragazzina che corre verso l’obiettivo? Assolutamente no: intanto il corpo. Notato niente? Anzitutto è avvolto come un toroide o se preferite le colonne interne dell’altare pietrino nella Vaticano Spa: a torciglione. Infine come corna, e si sottolinea non a caso, d' animale cervicapra. Secondo poi la mano sinistra, destra per chi osservi l’immagine: tronca. Terzo la spalla destra, sinistra per chi osserva assente completamente e manco l’ombra ne riflette. Quarto il ghigno satanico più che sorriso della “piccola”. Infine il vestito, che una volta invertito in negativo si mostra splendidamente rosso sangue da omicidio rituale. Un’immagine di apparente spensieratezza, solo che attraverso gli occhi e terminata in quel deposito chiamato subconscio…ecco e perché una fotografia vince! Colpiti ed affondati i soliti satanisti malthusiani

Children award

Man


Ps. L’immagine si iscrive nel mantra della desertificazione del globo a vantaggio di una minuscola élite multidimensionale a capo di non più di cinquecento milioni di esseri rimasti (su corrente sette miliardi di umani sterminati con ogni mezzo dai vaccini a l'aids et simila) in cattività come recita la scolpita Legge Georgia guide stone rintracciabile a Web

Pss. Di un caso analogo scritto cinque anni fa in commento su Foto Cult circa Sally Mann d’una sua foto in particolare
Sally Mann il post michele annunziata e il reply del direttore:“che nessuno critichi la lettura dei segni naturali espressa da Michele Annunziata”


more: Winner_SatanasI_III.pdf (0.56 MB)

search
pages
Share
Link
https://www.manunzio.it/diary-d
CLOSE
loading