Manunzio



Apocatastasi? None!
(Mamma mia che abbiamo fatto che abominio commesso da taluni scientemente!)


Nel Grande Inquisitore a certo punto si riferisce di un poema monastico russo dal greco “La Madre di Dio tra i tormenti” in cui la Madonna visita insieme all'Arcangelo Michele un lago infernale bollente, dove sono immersi i dannati che oramai Dio ha dimenticato. Allora ella inginocchiandosi piangendo, chiede perdono a Dio nel suo trono per tutti i dannati, senza distinzioni. Dio le mostra le piaghe delle ferite di Gesù e le chiede come sia possibile perdonare anche i suoi carnefici; ma ella invita tutti i presenti (santi, martiri, angeli) a inginocchiarsi con lei per chiedere perdono per tutti, senza distinzioni.Alla fine ottiene che i dannati siano liberati dai tormenti ogni anno, dal giorno del Venerdì Santo fine alla fine della Pentecoste; i peccatori rendono grazie dall'abisso infernale,
Ma dinanzi a tantà bontà materna ci siano altre letture circa il “lasciapassare” di Maria.
Troppo sempliciotta la “madre di Gesù”. Troppo è tutt'interno al “buonismo” allora e corrente come El Papa Bargoglio Francisco Primerio de Argentina, olé: Francesco da Sales gesuita (!) e mica il d'Assisi! Intelligenti pauca verba.
“Il cielo si ritirò come un volume che si arrotola e tutti i monti e le isole furono smossi dal loro posto. Allora i re della terra e i grandi, i capitani, i ricchi e i potenti, e infine ogni uomo, schiavo o libero, si nascosero tutti nelle caverne e fra le rupi dei monti; e dicevano ai monti e alle rupi: cadete sopra di noi e nascondeteci dalla faccia di Colui che siede sul trono e dall'ira dell'Agnello.”
Apocalisse 14, 16

Ps1 “Avete inteso che fu detto: Occhio per occhio e dente per dente; ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi se uno ti percuote la guancia destra, tu porgigli anche l'altra; e a chi ti vuol chiamare in giudizio per toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello....(e giusto ca ce state pure 'o culo datele!)” Matteo 5, 40

Ps2 Apocatastasi /a·po·ca·tà·sta·ṣi/ sostantivo femminile. Il ristabilimento di ogni cosa nell'ordine voluto da Dio, alla fine dei tempi.
Dunque: chi avut' avut' chi ha dat'dat' scurdammece do passato simm' e Napule paisà? No grazie assai “paisà”. None chi sbaglia paga, eternità o meno, ché qui non è che l'ultimo arriva chiama "tana" e tutti assolti e si ricomincia la giostra come prima: se questa non è "eternità" infernale cos'è?


Ps3 La storia del “perdono” impregna tutto il Cristianesimo, funzionale al Potere come nell'immagine del Ritorno del figlio prodigo narrato in Luca 15 11, 32 e in pittura per esempio da Rembrandt; sicché rispetto al “perdonismo” siamo lontani mille e mille leghe, e in questo siamo per cultura più protestante che “cattolico apostolico romano” eja eja alalà



search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Personalizza / Customize Rifiuta / Reject Accetta / Accept
Link
https://www.manunzio.it/diary-d

Share link on
Chiudi / Close
loading