manunzio.it logo




Un matto in...studio (sembra Buster Keaton d’antan)

Sarà pure scemo all’apparenza poi le immagine che produce, banali quanto volete, stanno lì; non sempre è necessario essere (sedicenti) artisti per fare una buna foto: stavo per scrivere bella che è bestemmia secondo i compari ad Adrenocromo. Bello fa rima con armonia, gioiosità di forme che si rincorrono, ma pure in contrappunto. Tutto fuorché bocche aperte e denti canini in ghigno triste funerario e finale; donne con le corna in ossequio all’Apocalisse ma pure no, e parti basse aperte da non dirsi che sembrano reperti anatomici sotto formaldeide. Uomini che gareggiano a chi è più scemo di palestra e pettorali. A Manunzio questo horror vacui fa sorridere, ché è tutto eterodiretta a far si che l’immagine, qui non altrimenti tout court, grondi di perdita di sé in gioco di livelli virtuale, gioco a schermo e conseguente circondario preso non più per “vero” ma...

“Libiamo ne' lieti calici, che la bellezza infiora; e la fuggevol' ora s'inebrii a voluttà. Libiam ne' dolci fremiti che suscita l'amore, poiché quell'occhio al core onnipossente va. Libiamo. Amor fra i calici più caldi baci avrà”
E d’un mondo rovesciato cui beduini, babbei senz’anima o qualcosa le somigli, belano festanti l’attimo prima d’essere sgozzati. Avanti il prossimo!

(Copia & Incolla se vi pare)
https://www.youtube-nocookie.com/embed/uTfgL9GE-oA
https://www.youtube-nocookie.com/embed/YEqcbhOswro
https://www.youtube-nocookie.com/embed/u8Jzp9WYJn4

Ps. A volte ritornare indietro, ecco, fermarsi un attimo e rivedere cose già "viste" aiuta, eccome




Leica non si vergogna di mettere in scena la Morte più che Mood, che rima con Modalità di esecuzione. Una bimba in primissimo piano, vertice del triangolo compositivo, è stravolta del suo prossimo omicidio rituale Meticoloso. Su la gradinata, destra, versomil + mente in riva a mare vista la sabbia, un uomo più che sdraiato a "prender" sole la rappresentazione della Morte. Immagine, quindi, trian + cula con l'altra Morte a sinistra della gradinata con Mascherina del Medico Fauci & BigPharma a complemento Covid di laboratori, sodali Mortali. Sì, non c'è che dire un bel Mood. Amen

https://leica-camera.com/it-IT/fotografia/m/m-is?utm_source=dv360&utm_medium=display&utm_campaign=leica_hq_it_dd_awr_m_mis_2024_05&dclid=CJG20fDZ_YYDFUX0EQgdEK8KxQ&gclid=EAIaIQobChMI3ZH57tn9hgMVopODBx1O8AWGEAEYASAAEgJxNfD_BwE

Ps. La bimba in PP è "orientale" così a caso Leica? Oriente che rima con Cina. Retrostante e giacente su scalinata, destra immagine, un tale che sembra di carnagione scura: Africa? Due continenti insubordinati, qui, alla "democrazia" delle regole dell'Occidente. Mors tua vita mea, dicono i regolatori, ecco, ad adrenocromo, no? No. Punto






Uomini o caporali?

Se ne già detto ma repetita juvant per chi ha ancora materia grigia, che gli serve a difendere la propria massa psicofisica (il latino mens sana corpore sano che l'odierno, ordine basato su le regole, guarda caso, ha capovolto e si vede dai tanti palestrati/e ancor più lungo le vetrine acquatiche di spiagge et simila). Ora è uno strombazzare di AI in tutte le salse, anche questo già sottolineato: come s'è fatto sino ad oggi senza? Il mondo delle regole si dirà, ma se sanno già tutto di tutto: vero Cia-Mossad-Pentagono? No, non basta ché al peggio non c'è mai fine vedasi Gaza e quell'altro fronte europeo di guerra: barzellette, no? No.
Caduto ogni pur minimo e basilare “ordine” tutto e ancor più permesso, verso l'infinito ed oltre altrimenti sai la noia. Ventre pieno, orge, banchetti d'antropofagi (cannibalismo sdoganato) adrenocromo a brindisi la Dea Madre zoccolata viaggia vele spiegate al mantra “Noi siamo noi e voi un c...” scritto un giorno sì e l'altro pure.
A capo va. Adobe cui pronuncia, come al solito, in cosiddetto inglese fa adobi ma altrettanto pronunciato come si scrive in molti video-messaggi per gli acquisti truccati da Youtube(r); d'altronde è vocabolo ispano-arabo...casas de adobe* come il Cacao di Arbore memoria, è meravigliao, e zuccherino zuccherino l'appoggia, silente quanto vuoi ma si “sente” certo poi alcuni...Sia come sia tutto si può dire, anche della propria madre non “cristallina” ma se toccate denari e proprietà intellettuale men che sia, zacchete: anatema. E la Proprietà Privata (moglie del privato, verbo da trovarsi e poi fateci sapè) è squisitamente contenuto, guarda caso, nel Libro delle richiamate regole: si chiami Torah/Vecchio Testamento o Nuovo che dir si voglia (ricordate pure l'Apocalisse, sì, quella corrente) c'è poco da fottere: lato traslato e al solito come vi pare!

(Copia & Incolla se vi pare)

*https://it.wikipedia.org/wiki/Adobe_(mattone)
https://www.youtube-nocookie.com/embed/kucwfvK_Fuw

Ps. Sul nostro decennale Mac, non è che questo brand(y) è meno di Adobi/Adobe proprietario di cose belle, ecco, gira una copia accattata (comprata) di Photoshop quello per dilettanti come Manunzio, detto Elements. Uno. Due gira pure una copia sempre accatta di Lightrooom dal suo motorizzato ancora pimpante dopo i richiamati anni che per prova provata al solito se ne sbatte di Capture One il softar, ecco, à la page. Provato, provato sotto Natale e mai più fatto pensiero d'acquisto. Ergo ce ne frega molto, non essendo prezzolato Youtubbista, possiamo giustamente associarci agli sputtanatori del famoso software di fotoritocco e non solo. Sul nostro portatile della Mela, tutto ma proprio tutto, viceversa, gira Open Source: il beffardo Wilber di Gimp, Scribus e Photopea via web compresa: ditemi voi... Infine, sempre sul vetusto Mac ci sta pure Photo di Affinity e Publisher, non quello di Window con cui in illo tempore si è fatto cose turche e a stampa stradale (!) che qui non diciamo per carità di patria. Manunzio per brutto vizio (!?) prova sperimenta e poi parla e nel caso di specie sputtana allegramente il “nuovo corso” di Adobi/Adobe. Il resto come diceva il Prof Sator/Sartori: so' cazzate!







Povero Titti di Gatto Silvestro. Titti come metafora di cucciolo (vabbene è un uccellino giallo canarino) o più ancora di uomo. Era questo l’incipit a spingere lo scatto, che poi è un traslato o di quei luoghi retorici che anche il linguaggio fotografico (checché ne dicano le checche prezzolate tirate ad adrenocromo & dollari) possiede e che solo ma solo raramente i cosiddetti fotografi o meglio minchiapixellisti sanno che esiste, come d’altronde un qualsiasi linguaggio de facto una costruzione mentale dei soliti burocrati-filosofi tout court.
L’immagine “monocromatica” rosso-sangue la fa da padrone e che riceve luce a destra, niente di che se non il “bank” naturale di finestra ordinaria; certo a cert’ora del giorno e mica zacchete ‘ndo cojo cojo. Tutt’altro.
Titti finito, alla lettera, in un bagno di sangue-pomodoro-pranzo rituale diuturno d’omicidi altrettanto rituale alla Potenza tellurica per antonomasia. Proprio così e l’altro giorno in copertina, la Home per capirsi, recava impresso “Is-Ra-El” Uber alles ben altro che boutade antisemita, casomai quei signori della guerra a Gaza, sanzionata dalla Corte Penale Internazionale: assassini criminali di guerra. Poi il buon Benjamin Netanyahu gira la frittata come “antisemita” lo stesso “democratico” che di sti tempi l’anno scorso si vedeva, in streaming, una marea di Israeliani protestare contro il suo Coup d'E'tat d'asservimento la Suprema Corte: si badi c he Is-ra-El (scritto così non a caso per chi capisce) come il suo mentore Inglese non ha Costituzione, ma “leggi” in sua vece. Leggi altra cosa dalle fondamenta a nome Costituzione, ben oltre che nominalismo giuridico!

(Copia & Incolla se vi pare)

Israele, protesta contro il governo Netanyahu a Tel Aviv: scontri con la polizia
https://www.ilfattoquotidiano.it/2024/05/26/israele-protesta-contro-il-governo-netanyahu-a-tel-aviv-scontri-con-la-polizia/7562943/

Dopo gli strappi Netanyahu sempre più solo: prima l'Onu, poi la Corte penale internazionale, infine tre Paesi europei da sempre considerati amici, come Spagna, Irlanda e Norvegia: il premier israeliano, che continua a insistere nell'offensiva a Rafah, continua a perdere appoggi
https://www.quotidiano.net/editoriale/editoriale-agnese-pini-israele-e413814b

Israele, di nuovo in piazza contro la riforma della giustizia. Gli organizzatori: "Mai così tanti"
https://www.repubblica.it/esteri/2023/03/11/news/israele_manifestazioni_riforma_giustizia-391666359/



Ps. Is-Ra-El e Lobby Yankee che pari sono non riconosce la Corte Penale Internazionale quando il verdetto va loro in culo; eppure la stessa Istituzione è buona (grancassa international via Stampa & Regime) a fottere il Putin sanzionato come criminale e soggetto all’arresto ipso facto picché amico nostro non è. Ossia non è uno Boris Elistin (svenditore) post sovietico e della razzia di infrastrutture greggio e sottosuolo pro Stars & Stripes e pure Vaticano Spa ha ricevuto il suo tornaconto come ai "bei tempi" di Wojtyła detto Paolo II (il primo era durato solo 33 giorni di rito Scozzese) fatto pure "santo" il minimo fra amici degli amici; il suo "Aprite le porte a Cristo" per la Madonna, ora e sempre

date » 23-05-2024 17:32

permalink » url

tags » leica brand, fotografia digitale, panasonic brand, adrenocromo, d lux leica,



Leica beh certo dopo la S9 di Panasonic con cui ha una liaison più che d’amorosi sensi vil metallo, joint-venture, muove. Sicché cambiando l’ordine (quale?) degli addenti…Matematica, no? E chi può dirlo di sti tempi.
Certo è arriviamo alla fine: voi babbei minchiapixellisti pagate il marchietto rosso sulfureo Leica, sì (chi si contenta) poi arriverà anche la versione “economica” ma targata Panasonic e costerà un botto in meno: vuoi mettere l’allure di Leica ça va sans dire? Ah en passant Leica, bontà sua, nello scatolotto confezione di euro….mette pure un piccolo flash si sa mai. E, fiuuu, andata bene avete pure il display Lcd, retrostante che Leica mette e toglie come un Iddio capriccioso: volete rivedere l’immagine, primo perché mai e non è stile della serie M(ors tua vita mea) e poi con comodo a casa, a monitor, c’è il formato DNG e mica un Raw proprietario. Titolavamo poco tempo fa "dimmi che non vuoi morire" ma sclerosi multipla a stadio terminale? Oè caccia i danè che Io (Leica) so’ io e tu non sei un c...ollector, no? Alla cassaaa! Va da sé che la fotografia era altra cosa.

(Copia & Incolla se vi pare)
https://www.youtube-nocookie.com/embed/5keLSYfeMMk

https://www.dpreview.com/news/3471020867/leica-continues-compacts-with-d-lux-8-featuring-four-thirds-type-sensor


Ps. La paura fa molto più che Novanta, miliardi da rosicchiare (vedasi Gaza & Ukraine) come prima più di prima in accordo con il gattopardesco “Tutto deve cambiare (evolvere, ndr?) perché resti immutato” dai tempi di Babilonia e sua mai terminata Torre di Babele, che echeggia nella Tower del Parlamento europeo, certo un caso sebbene il tempo per sti bevitori di Adrenocromo è scaduto, e lo dicono le “stelle” cui non conviene mettersi contro ché porta male, assai!

Pss. Repetita juvant e Allegri se ne va...Leica è uno di quei marchi satanici che mai e poi mai ci scalda il cuore, il fegato, la milza e fate vobis




Condominio Myphotoportal
(riceviamo a mal volentieri diamo conto per quanto ci riguarda)


Uno strano condominio a dir vero dove a volte, con tutto il rispetto del politically (in)correct, si fa fatica ad accettare i “condomini”. Ma la civiltà (?!) oblige mettiamola così.
Colpisce in questo XXI secolo e chi crede di fare “reportage” sebbene lo streaming ci mette H 24/24 in contatto con zone pruriginose, feuilleton che una volta si trovavano da barbieri, alias Cronaca Vera, come l’acqua o certi programmi Vero-Verissimo-Verissimo assai, e verso l’infinito e oltre. Non ci siamo.
Ora ancor prima di essere fotografo come “lettore” di immagini e notizie insieme a tanti che “hanno andato a squola” ci si attende che i fatti/immagini siano quanto meno all’altezza della “squola”. Manco per il c...ervello, anzi, sotto la croce di Crist’ e più giù verso quale girone dantesco non si sa. Non ci siamo.
Ovvio chi intende ha tutto l’interesse di ammorbare l’aere già maligno di suo, purtroppo. E il fatto affonda radici in quel di Babilonia troppo lungo a dirsi e i grembiulini tout court s’incazzerebbero a morte: Gaza docet.
E finiamola con poche battute: possibile che un fotografo senza arte né parte (immagini parlano in sua vece, no?) clicchete clicchete spara baggianate d’immagini, nientemeno? Haiti, ad esempio, è molto altro che le barzellette fotografiche messe in posa e poi: cos’è un freeze-frame di video spacciato per immagini fisse-fesse? Se sì allora meglio il video. Non ci siamo.
Ukraine, altre immagini "fisse" del fotografo in oggetto, è l’estremo tentativo dell’Occidente laido giudaico cristiano di continuare con l'Adrenocromo per chi capisce. E stanno fuori di testa questi pagliacci formato Macron nientemeno che immedesimatosi nel Petit Caporal Napoleone Bonaparte, sì, ‘taliano. Vabbene ma la Beresina sta lì nei libri di storia: scornati francesi. E Olaf Scholz il Social-fascista non da meno post Adolfo Hitler, anche qui: Stalingrado sta nei libri di storia. E Benito incarnato in quel “carnovale” del Ministro della Guerra Crosetto? Sì, dimentico costui & sodali a telecomando del ARMIR 1940 non prima del CSIR: il secondo o Corpo di Spedizione Russia precedette drammaticamente la successiva Armata Italiana in Russia cui tragiche vicende stanno, nero su bianco, su libri di storia e “Centomila gavette di ghiaccio” o “Il sergente nella neve” di Rigoni Stern, oltre a tutta una serie diaristica* di fatti rinvenibile nel Centro diaristico nazionale fondato da Saverio Tutino.
E tutto questo manco l’ombra nell’immagine di questo detto fotografo di “fatti”. Ora una volta nella Prima Repubblica c’era la cosiddetta “Sinistra indipendente” furbacchioni della Democrazia Cristiana ma che venivano eletti (!) nelle liste del PCI ma da questi “indipendenti”. Colombe, agnellini, finanche utili idioti venivano detti...consigli per gli acquisti!

*https://biblioteche.cultura.gov.it/it/istituti-culturali/visualizza-gli-istituti-culturali/istituto/Fondazione-Archivio-Diaristico-Nazionale-onlus/

Ps. Leggiamo...From 2011 to 2014 he was contributor to SGP photo agency in Milan working for commercial clients and major fashion labels... Non vorremmo tediare oltre ma un filo rosso c’è: Morte-Moda-Maidan-Medio Oriente-Mondo latinoamericano...senza scomodare Leopardi e l’abbiam “postato”per chi interessato (?!) ne digiti su Manunzio.it. Punto

Pss. Non trovate alcun "luogo" retorico del linguaggio fotografico (si dovrebbe come altre volte scritto e detto: fottografia) nelle immagini del "reporter" e men che mai in tutti i "giovani" che preso una macchina digitale, ma pure analogica retrò, clicchete clicchete ahaa quant'è bella fotografia, chicchete clicchete fotografia che si fugge tutta - via

Ps. Ci sono due bei film su la “campagna” di Russia uno è “I girasoli” di Vittorio De Sica, l’altro “Italiani brava gente” si vabbè di Giuseppe De Santis




Meglio ricordarlo perché il Poeta ha messo la porta (botola?) dell’Inferno sotto Gerusalemme, non a caso per il primo del Triregno a nome “Divina” Commedia. Divina come Marsilio Ficino, Pico della Mirandola, lo stesso Leonardo sino, alla grossa si capisce (già chi?) “tenebroso” Caravaggio finito a fil di spada a Porto Empedocle da parte “Maltesi” per lo sgarro al Gran (venerabile) di Malta. Sì, certo pensar male è peccato ricorda Andreotti detto Belzebù che aggiungeva: ci si azzecca.
Naturalmente non puoi in questo lago di zolfo, si pasce beata a cosce aperte da par suo la bagnante Dea Madre, non è possibile, ancora, che restare muti eppur vigili dinanzi al Genocidio di Is-Ra-El scritto proprio così. E’ come un fuoco maligno che deve ardere, purtroppo fino alla fine che non mancherà! Omicidi rituale a dirla tutta. Adrenocromo prelevato dai bambini anche palestinesi non prima di essere stuprati massacrati venduti come parti di ricambio (organi) infine carne per cani: lato traslato o come vi pare.
Muti e vigili, lo dicono pure le Scritture dell’Apocalisse ben consapevoli che la ruota della Storia gira. Tanto che si muove che i satanici richiamati, sotto squisita protezione Usa, sanno e sbavano. Niente è eterno. E questo del Genocidio è uno degli spartiacque della Storia, e lo vediamo in diretta. L’altro, quello dei famosi (famigerati?) sei milioni di ebrei molto ma molto discutibile. Significa? Tutto un sangue pattuito venduto per lo stato oligarca genocidi di Is-Ra-El lo sanno pure i muri, coloro s’intende che han senso e misura della Storia, poiché il giudaico-cristiano impero d’occidente oramai è caduto; le porte aperte all'incursione del resto dell’Umanità nel “giardino” per ricordare il Nazifascista Borrel. Sia lodato una qualche Numinosa Potenza. Amen.
Qui di seguito una limpida riflessione. Immagine come al sempre e qui se ne scrive un giorno sì l’altro pure. Immagine. Simulacro ”Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che assomigliate a sepolcri imbiancati: all'esterno appaiono belli, ma dentro sono pieni di ossa di morti e di ogni marciume” Mt 23,27-32!


(Copia & Incolla se vi pare)
A “False Flag” Operation to Justify The Israel-U.S. Genocide against the People of Palestine

https://michelchossudovsky.substack.com/p/a-false-flag-operation-to-justify?utm_source=post-email-title&publication_id=1910355&post_id=141537720&utm_campaign=email-post-title&isFreemail=true&r=k2tmw&utm_medium=email


Ps. Il sangue degli israeliani, non ebrei che è altra cosa, è stato calcolato nella tabella di marcia dei sionisti, questi si ebrei ma di “altra” dimensione; sangue innocente come quei tre ragazzi a torso nudo con bandiera bianca abbattuti senza se e senza da connazionali in divisa (dietro ordine di buttar giù ogni cosa si muova, ieri oggi e di diman non v’è certezza!) Ostaggi non nelle mani di cape molto gloriose eterodirette, no. Ostaggi nelle mani lorde di sangue di Bibi Benjamin Netanyahu & sodali sionisti + stars and stripes. Merce che val bene una “messa” spianata Gaza e con grattacieli e resort, gas al largo costa...come prima più di prima? Il gioco è terminato e la bava alla bocca passa oh se passerà: le Profezie (in sorta di preview che si “vedono” nei Simpson) non è acqua, che ha memoria altro che Beneviste!






"Parlo della nostra vecchia europa, che per duemila anni ha creduto di essere il cervello pensante del Mondo"
(Herman Hess l'Ultima estate di Klingsor)


Potenza dell’immagin/azione

La cinematografia è l’arma più forte, così il faccione del Duce Benito Mussolini dietro una macchina da presa cinematografica Anni Trenta del regime fascista secolo scorso. Immagine e a star dietro i “teorici” della immaginifica immagine, come non essere d’accordo? Non di solo pane vive l’uomo, certo e di sti tempi carnevaleschi pure savcicch’ (salsiccia) prusciutt’ soppressata e via così a riempire la mai sazia panza di poveri affamati e analfabeti, tanto quanto alla convenienza del Potere: e ci si dibatte ancora su Liberté-Égalité-Fraternité? Vabbene non tutti i grembiulini riescono con il buco, va.
Immagine che qui, non altrimenti, ne scriviamo. Siamo fotografi, caspita, che han da modellare la “pietra” filosofale dal nigredo-albedo-rubedo finale, eh grembiulini Manunzio non è fesso.
Sia come sia qui è successo un fatto inaudito: i babilonesi satanici succhiatori di adrenocromo (e altro semenza) stanno con la bava alla bocca, ché pensavano d’essere depositari “del vero” formato Talmud/Vetero testamentario e per noi di qua dal fosso Neotestamentari Quattro Evangelisti, effigiato nell’occhione triangolato dell’One-Dollar per chi capisce.
Senonché un certo ‘mericano fa armi e bagagli e va nella tana del lupo, meglio Orso bianco alias Russia. Apriti cielo che c’è un florilegio di astemm’ (bestemmia qui letterale) a cielo aperto mai visto nella storia uman(oide) almeno dalle fonti “storiche” e virgolette quando mai necessarie considerato che la “Storia” la scrive chi vince; fino al giorno in cui l'alfabetizzazione di massa fa la comparsa su la scena (o proscenio shakespeariano?) rilegge le “carte” e si fa na rista per le panzane; e dice la sua, più o meno liberamente ché sempre dietro c’è una congregazione di grembiulini…Quando mi stano su i c...tutti sti “fratelli” muratori. Tutti.
Sicché e per finire l’immagine una volta tanto (!?) fa piazza pulita di tante cazzate che più cazzate non si può. E allora capirete meglio del perché, hic et nunc, l’Ukraina e del Genocidio palestinese a cielo aperto, ormai non c’è Gutierrez che tenga l’inutile Onu che ne così e ne parli aperta + mente (Corte Giustizia a salve Internazionale, nel mazzo) Genocidio di Palestinesi e che una qualche Potenza Numinosa li accolga nella sua Bontà. Amen.

Finalino? Se si è giunti con l’Ai da ultimo a censurare pure l’aria, che frappoco si pagherà ai vari Davos boys (inventori da ultimo del Covid-19).
Se la canea dei “fact-checker” prezzolati alla Bill Clinton-Bill Gates-BigPharma (untori di virus) così tanto per fare un assaggino non dimentichi di Google-Apple (su cui tastiere si sta scrivendo questo post) etc etc etc. sbavano dappertutto: ebbene, sì, l’Occidente giudaico (Gaza docet) cristiano (Crociate docet) greco (ateo) e romano dalle mani insanguinate di contadinazzi buzzurri (i loro pargoli e la élite detta parlava ed aveva mentori greci e suoi Giuseppe Flavio-Paolo di Tarso...) violenti formato Legioni, è finito a gli ultimi sgocciolii di sifilide (che entrata nel cervello questi mostri del circondario produce; l’omeopatia distingue tre stadi esistenziali: psora-sicosi-sifilide; sifilitici sionisti kazariani sanguinari violenti). E la cosa non ci dispiace per niente, anzi, siamo parte, piccolina certo, di quanti al Moloch Occidente laido più che laico, porta la sua modesta picconata alla diga, che grazie a Dio, è sempre più fessurata per la fine. Amen. Ra si capisce per chi intende

(Copia in fretta & Incolla si sa mai)

https://twitter.com/TuckerCarlson/status/1755734526678925682?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1755734526678925682%7Ctwgr%5E91066d839235bf5a0eb0330099ecce8464fc4501%7Ctwcon%5Es1_&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.breitbart.com%2Fclips%2F2024%2F02%2F08%2Ftucker-carlson-interviews-russian-president-vladimir-putin%2F

Ps. Durante la fase acuta e pernciosa delle “sanzioni” che han distrutto de facto Europa in primis et in secundis l’America way of life, qualcuno ricorderà la sanzioni pure contro il Patriarca Ortodosso Cirillo, mentre l’italo-argentino Bergoglio e sua Compagnia di Gesù, bella pezza, si fregava le mani con i Davos boy che il giorno prima eran detti Chi + caco boy from necrofilo Friedman ? Adesso i Nazifascisti burocrati asserragliati all’ultimo bunker di hitleriana memoria sputano veleno contro un ‘mericano che, furbo di tre cotte pro domo sua, intervista (scoop della Madonna non la cantante!) sì il “nemico” Putin, ma parla dell’acqua calda per chi è andato a squola (devo virgolettare per gli eterodiretti imbecilli?) e noi con loro, e si vede!

Pss. Quando si parla di regime-immagine bisogna metterci pure don Peppino Stalin e suoi villaggi “turistici” in Siberia però. E d'altronde per noi irriducibili sessantottini (duri e puri?) i cattivoni tutti finivano proprio lì, sottostante Circolo "popolare" artico, non a caso a fabbricare, ecco, cubetti di ghiaccio per la Classe Operaia: si è mai capito dove finivano i cubetti...per dissetare la Classe, che non è acqua. Ecco




Il sague degli innocenti

Neanche finire di scrivere del Satanas che si svela ancora, eh diavolo un po' di pazienza! Vedete, il Tempo Galantuomo è, sempre.
Alle corti e dove cominciamo con la fuggitiva Ghislaine Maxwell...comare di Epstein “morto” suicida e delle sue avventure a luci rosse, infantili? Da Pizzagate dei buontemponi Hillary & Bill Clinton e sino al centro dell'Universo: Vaticano Spa? E chi non ricorda i tanti vescovi “dimessi” causa pedofilia? Ecco ci siamo: pedofilia che non è quella cosa la, lì o ambedue: magari. Dite? In Grecia era prassi ordinaria che i “maestri” del pensiero e non solo si accompagnassero con pari sesso a discutere in Simposi: 'ncul' (che non è vernacolare di meraviglia) appunto.
Carona in Sicilia da ultima è all'interno di questo e più ancora sangue rituale, basta far caso alle vittime: colore pelle chiaro capelli idem occhi chiari e tutto torna. Soprattutto di questi stupri, casomai con allure del secondo genito di sua Maestà britannica, che alcuni vogliono squamato essere pensa te che fantasie! Il sangue in forma di Adenocromo, pieno di adrenalina che è lo specchio dell'orrore patito dalle vittime, e che sembra essere, dicono, il famigerato Elisir di lunga vita: questi non vogliono morire perché sanno magnificamente bene cosa l'attende altro che il Nulla, troppo strombazzato (vedi Bergolio Papa) comodo e poi certi contratti vanno onorati: vero Bob Dylan novello Faust?
Audi va. Immagine sin troppo sputtanata per passare inosservata: macchina-cazzo che il buon Sigmund voleva per ogni “cosa” lunga, certo poi ritrovarsi con quella sua:” Il sigaro a volte è solo un sigaro” mentre slinguando lo metteva in bocca il turgido affare.
Macchia-fallo di dietro una bimba: uno. Anima innocente con gambine aperte, Lolita in sedicesimo, e banana: ma veramente ci pigliate con l'anello al naso? E se queste riga son di un dietrologo-complottista-negazionista (in attesa spasmodica di impettarsi, ecco, un altra ed un'altra pirlata) come mai la Audi non solo l'ha ritirata, la réclame, ma si è pure scusata con il pubblico?
Eh dove siamo arrivati manco più un'inculata satanica si può: ma allora ditelo che non c'è più religione (satanica)!

NB. Si noti il muso della "rossa" automobile che effigia un volto (ghigno) non meno sardonico della messinscena, e la kabala targa: R + S 4-3-4-0


Molestie, arrestata Ghislaine Maxwell, 'complice' di Epstein
https://www.agi.it/estero/news/2020-07-02/epstein-ex-fidanzata-ghislaine-maxwell-arrestata-dall-fbi-9049044/

“Pizzagate”, la Rete Pedofilo-Satanica attorno a Hillary Clinton
https://www.maurizioblondet.it/pizzagate-la-rete-pedofilo-satanica-attorno-hillary-clinton/

I bambini non si toccano
ADRENOCROMOhttps://www.youtube-nocookie.com/embed/_N5PrRAk_ds


Ps. A Caronia il corpo del bambino martirizzato è irriconoscibile, dicono le fonti di Stampa & regime, per i morsi degli animali. Già il buon “rasoietto di Occam” toglie dall'impiccio: belve selvatiche poiché trovato in un “bosco” il corpo. Strano che lì c'era pure la mamma dell'omicidio rituale e non certo le stesse condizioni del piccolo: infatti dopo lo stupro satanico ed estrazione di Adenocromo i corpi poi vengono dati in pasto alle “fiere” casomai Dobermann e affini!

Pss. Abituati a vedere con ottiche dal grandangolo al tele così abbiamo maturato la “visone del circondario” e per stella polare quel Eraclito pensatore di strade inarrivabili se non si è disposto a mettere in conto, lungo il tragitto, ritrovarsi, certe volte, una buca altre uno slittamento del piano strada, prima di arrivare così a buon fine. E il Web questo è per chi sa discernere il grano dall'oglio



Last update
Nel corpo del post si parla come già altrove scritto del piccolo, che le televisioni mascherano con effetto sfocato oramai da morto (!) Siamo all'opera di depistaggio sparsa a piene mani dai catodici tubi; tanto a rinfrescar memoria il Pacciani di Firenze mostro non lo era affatto bensì funzionale agli omicidi rituali del caso, o della Franzoni in “stato confusionale” indotto. Ora, quindi, il piccolo è deceduto a seguito di scontro nel il veicolo guidato dalla mamma (uscita però dal veicolo e aggiratasi per il bosco come testimoni, non più rintracciabili turisti, han fornito alla Polizia che evidente non si è peritata di segnare i nomi) quindi se irriconoscibile (bambino) per effetto dell'incidente e non già come riportato dalla solerte Stampa & Regime, l'esame autoptico parla di “fiere” che han infierito per l'appunto, allora? Mettetevi d'accordo: fiere o incidente? Certo la sostanza non cambia poiché sempre rituale satanico si tratta. Così come la schiena (segnata da Stella e cerchio satanico così a Web) della ragazza Yara Gambisco, cui corpo venne ritrovato in un prato sebbene più di un indizio conduca al fatto che la ragazza dalla palestra è mai uscita, viva.
Strane storie ma tutt' altro che elucubrazioni, vedi “Il caso: magistrato Paolo Ferraro”
https://www.globalproject.info/it/community/il-caso-magistrato-paolo-ferraro/9143



Un’altra Maier (con pantaloni)


Manunzio scrive di “affioramenti della memoria” perché segue il file rouge dal primo scatto su Diana (comprata su bancarella per mille lire enormità anche negli Anni Sessanta) formato 120, codifica Rollei.
Stacco di regia, la stessa che a cadenza per riempire il palinsesto quotidiano qualcosa deve per spingere la giostra degli acquisti. E cosa di meglio che aprire i “tiretti” della cassettiera dove si conservano immacolati reperti d’Era analogica? Sì fotografie e rullini e diapositive, Memorie, macchine fotografiche e obiettivi: block notes di appunti in sorta di Time machine, quando una volta erano i messaggi in bottiglie fluttuanti sull’Oceano mare. Certo questi fa letteratura rustica e non sempre alla “portata” di chi è incollato ventiquattro ore per trecentosessantacinque giorni solari al display di un iPhone andreottiano (Android per ossessiva similitudine del Potere).
Sia come sia un altro e ancora ritrovamento, però fate caso ai tempi: ritrovamenti 2014 ma solo sei anni later (causa lockdown prezzemolo oramai per ogni scusa-minestra) zacchete vede la luce: fotografia analogica e calembour compreso nel prezzo. E ce poco da dire se non che queste immagini sono a noi sin troppo vicine dell’Amerika delle Maier, più che per architetture unità dell’anima. E fan male e molto questi squarci di vita, lasciamo stare accostamenti a Cartier Bresson che centra un piffero: bisogna sempre inscatolare in recipienti unici altrui oltre denotare crassa ignoranza fotografica!
Immagini della Memoria: fatte e contraffatte (sai che novità) ma stan sott’occhi forse un po’ inumiditi, di chi quelle ancor prima che inquadrature da cartolina le ha vissute. Sic transit gloria mundi!

Ps. Nell’autoritratto su cavalletto (non siamo mai riusciti a reperirne uno simile) anche se capovolto da riflesso specchiante è perfettamente leggibile “Ashai Pentax” squisita meccanica ed ottiche eccelse, inabissato Brand per Legge di Mercato o più spendibile Pensiero Unico

Pss. Ai distratti a telecomando, attenzione alla solita immagine e non altrimenti, di travestimento in “maschera” (se ne è scritto in Summertime) del ragazzino “truccato” per il rituale Adrenocromo



Man Inherits Treasure Trove of Unseen Street Photos From His Grandfather
https://petapixel.com/2020/08/24/man-inherits-treasure-trove-of-unseen-street-photos-from-his-grandfather/
search
pages
ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Accetta
Accept
Rifiuta
Reject
Personalizza
Customize
Link
https://www.manunzio.it/diary-d

Share on
/

Chiudi
Close
loading