search

pages

Mediterraneo burning: batte mezzanotte l'olocausto nucleare



Photo @ michele annunziata

O voler piluccare qualche centomilionesimo di secondo in meno! E poi mi si dice non saper far di conto.
Tre diconsi tre miserabili, o meglio una zoccola inglese e due pagliacci: uno con erre moscia, via Rothschild l'altro cotonato imparruccato han bombardato di nuovo la Siria, rea il suo capo Assad di gasare il suo popolo. E uno dice ma fosse vero, e non c'è più un solo giornale pur guerrafondaio che non usi una qualche forma di perplessità, quello a casa sua gasa chi vuole. Ma chi s'intende di gas a magistralmente, Zyklon memoria, se non i Mit Gott Uns, ossia la Germania? Auschwitz, Birkenau, Belzec, Treblinka, Sobibor, Dachau ...
Naturalmente il gas centra, eccome. Ma è quello che corre (doveva) nelle pipeline, che sarebbe dovuto partire dal Qatar passare per la Siria e arrivare in Europa. Assad ha detto no signuri: ah no? Allor nu vu bumbardé e l'han detto alla francese pure yankee & la briot Teresa May, che sta talmente male (vero “compagno” Corbyn?) politicamente che avvelena un signore, vicino ad una sua fabbrica di veleni, ma incolpa i Russi e poi manda qualche auto a sfasciarsi su la folla...postquam Brexit. I germanici fanno meglio: automezzo su la folla e suicidio del guidatore. E i morti suicidi non parlano!
Il buon cotonato dall'altra parte dell'Oceano se ne inventa una ogni minuto, e zacchete. Ma il geniale presidente, ci tiene a dire delle sue capacità psichiche sebbene da Trattamento Sanitario Obbligatorio; il tris di miserabili non trova di meglio che bombardare siti di armi chimiche (consegnate dalla Siria per intero sotto supervisione internazionale nel 2013). Quanto al francese, ah mes amis gli scioperò ad oltranzà contre le Job Act transalpino: ne pas possible, e nu bumbardon et distraion l'opinion publique francise, et dop nu vu l'appoggion dernier...
E qui la cosa è ancora più tragica: ma come bombardi siti di stoccaggio ammesso e non concesso siano siriani e non di Sion? E l'aria oh imbecilli che siete non si riempie di gas? E se i siti sono interrati e li bombardate, a dir poco s'inquinano le falde acquifere sotterrane: i morti così avvelenati, non di Assad, bensì dell'Occidente giudaico-cristiano-greco-romano come li si conteggia, e chi andrà a raccoglierli con telecamere in diretta i famigerati “Elmetti bianchi”? Un'altra di quelle cose che già il buon Fedro duemila anni fa, anno più anno meno, magistralmente immortalava nel Lupo e l'agnello, sottostante il corso d'acqua dove la belva si dissetava, l'inerme agnello sacrificale, de facto di lì a poco dopo scaramucce verbali, viene accusato di inquinargli l'acqua! Niente di nuovo sotto il sole. Sole? Massonico si capisce.
En passant è operativo dal Marzo us il pagamento di qualsiasi mercanzia, per intanto in China, contro Yuan, non i dollari. E volete che sti signur' non bombardino, per adesso a salve, poi se casomai la Russia ci pensa andremo tutti tutti in Paradiso; spiace per il resto che come dice Beroglio Papa nero (dentro e fuori) della Compagnai di Sant'Ignazio, ed epigono oramai triste solitario e finale dell' Obama-Killary Clinton etc, che tanto l'Inferno non esiste. Esilarante teologia del duo tragicomico Scalfari&Bergoglio Vaticano Spa. E poiché l'animaccia (de tu nonno?) si dissolve, scompare uno dice ma l'anima de li...non è immortale? Si certo ma solo per i fortunati in partenza per il Paradiso. Sichè gli altri, i peccatori, avendo fatto di tutto e di più su questa Terram si dissolvono: marameo. Materialismo de El Papa ex Cattedra (?!) muy bonito, olè. Sempre lo stesso Vescovo di Roma, quanto ci tiene a questo Bergoglio Primero, infatti tramite il suo tirapiedi Viganò, estorce nottetempo (prefazione) a Benedetto XVI Emerito Papa, parole di ossequio alla “dottrina” scritta di Bergoglio. Un falso. Oh da non credere, ecco, l'ha scritto pure Repubblica di Sua Santità Scalfari: Alleluja. E lì sopra forse qualcuno c'è: ora che sia una Entità od un disco volante pieno di quella, non è il caso di sottilizzare. Forse. E Viganò si è dimesso...una prece!

Germania camere gas

La Cina prepara la sfida ai petrodollari


Man


Ps. Con tutta sta potenza di fuoco missilistico, 'mbè sti franco-angloamericani-sionisti, si fanno intercettare per quasi tutto da quattro scalzacani, dicono, di siriani? E se fossero intervenuti pure i Russi e Iran: sarebbe stato il tiro al piccione della contaerea delle Forze della resistenza. Qui tutto è strano, pare una commedia degli inganni o delle parti: tertium non datur

Pss. Noi non ci copriamo la bocca, tutt'altro, come la prezzolata Littizzetto Saviano Manifesto Fatto Quotidiano MediRai e La 7, Repubblica Corriere Stampa.
“L'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche ha annunciato la conclusione della prima fase del programma di disarmo. Il prossimo passo è la distruzione delle armi e delle scorte esistenti.”

Sicché domanda: è la stessa Repubblica di oggi che cinque anni dopo si allinea, in contraddizione, su l'asse Washington-Parigi-Londra-Tel Aviv? E quale risoluzione Onu fa si che sti signuri bombardino?


LAST UPDATE

Ministero difesa russo svela dove e quando girato il video dell’ attacco chimico a Douma
Perché un video non giustifica la guerra in Siria
Supremazia inglese: come il Secret Service sta conducendo la campagna antirussa
Chlorine and sarin are stored/manufactured. If this were true, would not a lethal cloud have been released that would have taken the lives of far more people than claimed in the alleged Syrian chemical attack on Douma?

Un falso con tanto di firma olografa (dedicato ai quarantenni)




Sì quel del “Tip&Tap” a smartphone che vanno di qua e di là con portfolio dinanzi ai tanti Giovine maître à cattedratico, servo del Sistema, dalle immagini fotocopia di fotocopie ed altre ancora in stile Yankee: oyeee. Senza idea di sé senza storia senza passato e con poca trippa per gatti in prospettiva. Si capisce. Forse.
Sia come sia qui c’è uno di quei rari cadeau di un “vecchio” fotografo di reportage dall’effluvio labiale non meno che fotografico. Sì, vero sono due ore ma godibilissime anche perché pieno di perle di “buon senso”. Come assaggio sottostante non c’è male:

“Stop al mito di un reportage che non esiste più!” 24’

“Le fotografie di “reportage” dei disperati del Mediterraneo sono della Polizia, Carabinieri e Guardia Costiere” 27’

“Il bambino Aylan (“trovato” morto spiaggiato con maglietta “rossa” da omicidio rituale ndr) è un’operazione pubblicitaria” 27,42

“Immagini pilotate” 28

Uliano Lucas intervista

Man


Ps1. In pratica sono le stesse parole, pari ragionamento che da quando c’è il manunzio.it veniamo narrando

Ps2. Quando l’immagine richiamata da Lucas è così “penetrante” (lo squasso dell’invenzione fotografica, altro che falla del Titanic, prossima ai due secoli di “servizio” è inenarrabile per il terraqueo umano che ammocca o piglia in bocca beve, ecco, di tutto mentre va a fondo) e in certe anatomie retrostante, scatta quel perverso meccanismo di “gente ordinaria da bar sport” del: siii vabbè e però, tant’è incancrenito la spina dorsale/dignità, qui nel caso, di un qualsiasi Aldo Gianulli. Scusi signore un tot a giro panza sarebbe a dire: falso senza importanza? Woaw bingo!

(E dire che immagini terrificanti ante Aylan morto c’erano già state giorni e mesi prima, di bimbi “pescati” in mare come da Rainews24, ma quel giorno ed in particolare ed in Germania la Merkel…un assist che manco Ronaldo e Messi insieme potrebbero mai. Potenza dell’Immagine luciferina
Foto bimbo siriano

Ps3 Dietro i “migranti” c’è il Soros che in Ungheria sua patria non può entrare, qui nel Belpaese il Duca Conte, sembra ‘na cosa fantozziana, in prima pagina a stringere mano al nazista auto conclamatosi, il sorridente (Opus Dei?) Gentiloni, dopo Renzi Monti Dalema, dal panfilo Britannia, come Prodi Amato Ciampi, Cgil Cisl Uil Confindustria Corriere dei Piccolini Stampa Repubblica Vaticano Spa…
Soros Open Foundation

Ps4 I gas odierni di “Assad” come la boccettina di Colin Powell all’Onu è un trucco voluto da Is- Ra –El prodromo di un Terzo conflitto e però finale per l’umanità intera

Bianconero di una vita




Abstract
I remember here a first treatement, the develope a black & white film assay since 60’s. Black & white on camera like André Kertesz quote: “The camera is my tool. Through it I give a reason to everything around me”


Mail ne arrivano a centinaia e giornaliere, da ultimo la newsletter di prodotti chimici bianconero: pellicole e quant’altro. Eppure siamo in epoca digitale, ma besenisse è besenisse e la (ri)scoperta del procedimento analogico, figlio dell’Otto-Novecento, a noi fa sorridere. E sì perché da quell’Epoca, meglio dire Era, veniamo.
Ecco il punto è proprio questo che i cosiddetti “giovani moderni” non possono arrivarci, tant’è che per loro il bianconero è un giochino di un filtro desaturazione applicato alle immagini a smartphone, tuttalpiù in Pshop: ‘na mazza.
Già perché tolto il giochino, che di questo si tratta, ai ragazzini mai adulti gli vai a spiegare che il bianconero è Vita? Proprio così ché tutto ma proprio tutto aveva i colori (niente ossimoro please!) del bianconero: Costume. Si lo so ci sono quei coglioncelli che ascoltano Webcast radiofoniche se la prenderanno, ma gli imbecilli, questa la cifra, non possono arrivare a capirlo: bianconero è una Categoria dell’anima. Punto.

Natale di tanti anni fa, luminarie a festa e l’Upim (Unico Prezzo Milano o Grandi magazzini, pare invenzione di tale Gabriele D’Annunzio) illuminato a giorno. E come nei film americani, dai televisori in bianconero, signorine già tutte forma, battono. I tasti alle casse vanno avanti ed indietro, il prezzo per i clienti. Insomma sembra il regno delle Fate. E su due piani, ché al piano sottostante, seguito gradinata alla Wanda Osiris, ancora più mercanzia colorata, luci addobbi e una strana confezione grande e grossa: vaschette prodotti chimici e un torchietto, serve e capiremo dopo, a fare le stampe a contatto. La curiosità era tanta e la fantasia già galoppava, ma il prezzo era di seimilacinquecentolire anni Sessanta, e anche se a casa i soldi non mancavano la mamma (santa donna che quando incocciava non c’era santi!) fu irremovibile. E per la Befana (allora non era d’uso far regali come gli yankee a Natale) ossia il giorno dell’Epifania, quando secondo tradizione i Re Magi portarono i regali al Salvatore (oro-incenso-mirra) in memoria di questo, ricevetti solite pistole alla Far West.
Ero alle Medie molti anni dopo che la mamma acquistò dal catalogo Bagnini in Roma il primo ingranditore: Durst J 35. Reliquia che si conserva cellophanata in soffitta.
Ecco da dove viene il personale amore (che parolona, ma è così!) per il bianconero, prima come Forma giocosa per divenire poi Forma mentis: attraverso di essa (fotografia tout court) do senso al “circondario” parafrasando Kertesz.

A dire il vero, in due battute, il primo sviluppo di rollfilm frutto di una Diana plasticosa, che da rudere, passato sotto l’infanzia del figlio Sky, è ancora lì sullo scaffale fianco a fianco alla Rollei con cui divide il formato 120: codice che identifica i rollfilm per i canonici 12 scatti in 6x6.
E galeotto fu l’ennesimo fumetto, che disegnava una camera oscura e l’immancabile “luci rosse” per il trattamento: tutto cambia ma mai e poi mai vedrete a schermo yotubesco ad esempio, ecco, la realtà che le “luci rosse” erano e sono per tutt’altra cosa, forse più divertente! Infatti nei lab bianconero si usa da sempre (post ortocromatica) la giallo-verde lampadina, che oltretutto permette di muoversi come fosse una stanza più in penombra che di zolfo rosso. Sì, sì anche questa trattazione della materia “oscura” …sempre Massoneria è. Vabbé.
Sta di fatto che, comprata la lampadina rossa da fornitore locale (ne parliamo la prossima) e sostituita con quella del bagno (un altro classico luogo di iniziazione…esoterica!) scartocciato il film: aaarrgh divenne all’istante una striscia di nero! E della cosa ne incolpai la mamma mentre entrava nell’altra stanza, e dalla porta a vetri del bagno…Corremmo ai ripari comprando la prima tank, al posto del primordiale sviluppo, avvenuto sempre nel locale bagno, nella zuppiera da frutta (!) centro tavola, versandovi il bagno (sviluppo)…Aaaaarghh!
E non c’era Internet che te lo insegnasse a video, come si sviluppa un rollino. E qui, uso dire, casca l’asino di nome e di fatto…i giovani detti moderni di ogni ordine e grado che scimmiottano a smartphone o Pshop il giochino del bianconero: un calembour un peto? Più di tanto non possono arrivarci, modificati nel Dna dall’inglese del Nuovo Ordine Mondiale: annesso e troppo connesso!

Man


Ps. Una sorta di Postal Market il catalogo Bagnini, dove si trovava di tutto: dalla camera oscura, vaschette ed ingranditori Durst, alle cineprese Otto e Super Otto millimetri, e stativi lampade e moviole…

Il compagno Corbyn à la carte de Photoshop



Abstract
In (no)conventional war the image is more important for strategy assault of any terrestrial “enemy” and prepares the mind of idiots spectators in case of war



Sì lui il laburista (ma in inglese lavoro non fa job e perché usare un vocabolo latino: labor-laboris?) che nell’isteria generale russofona from Kingdom ci lascia la faccia, nella merda del paludato mainstream(ing).
Parentesi, qui nel caso, la May sta in cattivissime acque e deve inventarsi qualcosa pur di galleggiare (quanto a questo ne chieda ai maestri insuperabili mafiopoliitci italioti) politicamente, e salvare il relativo contro in banca (casomai foraggiato da Arabia Saudita) deve gridare al lupo al lupo: o meglio all’orso all’orso (così definiti russi). Immagine Suprema Illusione, ottica e dunque la “signora” dopo aver fornito un assist della Madonna e proprio a Putin (orso!) quasi eletto con votazione cosiddetta bulgara d’antan, e dopo aver “avvelenato” l’aria con una spia che probabilmente (non ve lo dicono Stampa&Regime da Repubblica al Corrierone dei piccoli la Stampa e cammellate MediRai e la Settete cucù di Mentina) a leggere per benino in rete (solite fake news dice così Capranica da la Settetete cucù con tanto di “piazzapulita” scorsa puntata) pare stesse spiattellando della rete satanica di Killary Clinton & Co.
Ma Corbyn è altra cosa, e per demonizzare il “compagno” che ti fa la succursale inglese di Cia&Mosad , sì, certo con the delle cinque dell’ M-16 di sua maestà all’ormeggio sul Panfilo Britannia in acque italiote…una bella photoshoppata. Oddio non è la prima però all’imbecille teledipendente che sta davanti al televisore con espressione bovina, mentre rumina afasico veleni di ogni risma, o il tip&tap del quarantenne su smartphoone beve tutto e di più. Infatti l’Immagine passa e il Corbyn compagno di Putin, voilà les jeux sont fait: il nemico (orso) in casa, mammamia sono arrivati i russi in Inghilterra. E uno dice ma so’ proprio scemi sti eventuali invasori russi (a prescindere che con due missili intercontinentali affonda letteralmente l’isoletta britannica, e altro che V1 o V2 di hitleriana memoria…) vanno tra le nebbie londinesi e non semmai in California (altro che scudo da Guerre stellari di Regan memoria e non solo) o per restare in Europa, Francia-Spagna-Italia eh avessi voglia a divertimento: all’orso all’orso! E con il rublo sganciato dallo Swift e in joint-venture con il Yuan cinese convertibile seduta stante con oro (!)…capirete l’isteria dell’isoletta sperduta nel Nord Atlantico, eh Theresa May. But Madame wind direction changes or exactly Time is an honourable man!

BBC Accused of Photoshopping Jeremy Corbyn’s Hat to Look More ‘Russian’

Man


Ps. A proposito di “potenze” marittime contro terraferma e poiché parlanti la “stessa” lingua inglese the Stras&stripes cos’è oh Trump(ette) accaduto dell’altro lupacchiotto ben pasciuto di Kim Jong-un, cattivone che insieme metti "caso" un Maduro…ci fate pure l’accordo nucleare zitti zitti anche perché dietro il bambinone pasciuto c’è un miliardo e mezzo di cinesi, che hanno il portfolio del debito “pubblico” americano e pure europeo? E all’Iran chiedete conto!

Pss. E qualche anima bella (risentita) potrebbe obiettare: ma so' ragazzate il Corbyn conciato (per le feste?) è puro british humor. Ohh well e non ci avevamo pensato…ah quando uno è pizzicato con le manine in pasta esce all’impossibile. Già dev’essere senz’altro così, la razionalità a telecomando degli Illuminati, benché grossolana postuma e posticcia. Ennesima pagliacciata del NWO: ma no ci avete uno che ne metta su di meglio? E pagate un buon pubblicitario che i soldi (rapinati al Genere umano) non vi manca!

Presstitute




Abstract
the Presstitute, in case New York Times, that re-write a necrologic words to resuscitate Diane Arbus a woman photographer for New Order World, and for new Story of Photography to be dedicated a Big Mother or Satanas itself




Efficacissimo neologismo di un americano (Paul Craig Robertson) che leggiamo con piacere; giornalista e quant’altro che dà conto quotidiano del suo Paese, ossia United State of America, che da noi manco a pensare (e si farebbe peccato ma ci si azzecca alla Andreotti democristiana maniera). Conio sintetico di prostituzione della stampa o del maistream(ing). La cosa è partita certo non da oggi, diciamo che dal Sessantotto ha ricevuto una bella fiondata. Ma non è qui il momento.
E facciamo finta che i necrologi, il ricordo sia così atto “dovuto”. Facciamo finta che quello che si dice, e scrive, e tutt’oggi l’Élite usa a caratteri mobili come i libri d’una volta, significherà pur qualcosa e di stonato, no? No, infatti avanti e con i buoi a telecomando.
Insomma se qualcuno è andato a (ri)leggere step by step le cose ultime alla Weistein… Oh telecomandati lì fuori sostituiscono e riscrivono per voi la “storia” del maschio represso: uffa! Slogan sessantottino di Cia&Mossad “donna-dànno-dominio” dimenticata: ma da chi? Infatti, qui nel caso, se poco poco provate a sfogliare una qualsiasi Storia della Fotografia, le presenze femminili ci sono: eccome. Dalla Cameron prima, poi un zompo agli Anni Trenta del secolo breve, quella Leni…si si la “nazista” che dava del tu ad Hitler, cui controcampo nello stesso lasso temporale, metti chessò, una Dorotea Lange l’americana post crisi del 1929, una Lehman Brothers ante litteram ma non troppo, che fotografa ciò che era realmente la “terra promessa”. E così della Gerda dell’ungherese famoso, alias Bob capa. O della friulana pasionaria compagna di Weston Tina Modotti, che sul suo personaggio ci han ricamato tavole rotonde quadrate e pure a forma di “pentacolo”. E libri e mostre… E da ultima sparacchiando nel mucchio della memoria, l’italica Letizia Battaglia perché no? Ma New York Times edito dai Sionisti, chi cazzo prendete in giro?
Figuratevi che si sono (re)inventate una fotografa-tata ma si ma si la Vivian Maier che fotografa di tutto di più “ripescata” da un ragazzo appassionato di cose “vecchie”. Eppure tempo addietro, ad esempio, c’è stato un maschio (represso masturbati nel cesso, eh Emma Bonino pro Soros?) che quanto a “cose vecchie” a nome Atget: dico a ste zoccole sioniste del New York Times ma andatelo a prendere…Già dove se ogni lor buco e orfizio sfondato è di sifilide? Grande Madre zoccola(ta) di zolfo più che di Chanel 5, il gioco è scoperto!

Man

Diane Arbus Gets NY Times Obituary 46 Years After Her Death



Julia Margaret Cameron

Tina Modotti

Dorothea Lange

Leni Rfstal


Gera Taro


Letizia Battaglia



Ps. Eleonora Giorgi, vecchia sessantaquattrenne riplastificata volto e zinne cadenti, in una sua ultima intervista a telecomando ed a proposito di “violenza” su le donne (sarebbe ora “dietro” le donne tanto per cambiare la solita menata) dimentica quando sposò il Rizzoli figlio…poi straparla dei politici che l’hanno “stuprata”: ma a chi? E cinquant’anni fa sporse denuncia? Nooo e perché? Ahh che combinazione a scoppio ritardato, come la “attrice” Asia Argento. Che cosa non si fa per la carriera che così fan tutte: un pompino qua, uno là, una impalata per l’imprenditore cinematografico si sa mai. Le “donne” queste sono che pretendono di dare alle altre, che scelgono forse diversamente loro esistenze, buoni consigli alla Faber/Bocca di rosa.
Per menti a telecomando: uomini usano il potere per fottere, le donne fottono per il potere. Posizione contemplata nel Kamasutra basta saperlo e ricordarlo ai trenta-quarantenni acefali, a telecomando si capisce

Al nemico no mimose bensì piombo




E non necessariamente in forma di ogiva, tutt’altro che ci si metterebbe su lo stesso piano del Nuovo Ordine Mondiale, e nessuno accordo che mette (sai che novità) in trono la Dea Madre di zolfo e del Kaos più scatenato, delle ammucchiate a ndo cojo cojo primordiale. Non a caso si parla della grande Meretrice di Babilonia. C’è poco da fottere oggi, ecco!

Man

False flag (come solito) di Stampa & Regime




Abstract
commercial war America vs chinese brand smartphones is pure nonsense: in fact all cell phone, except Samsung, and the iPhone (only Headquarters based to Cupertino is Usa) is made in China


Immaginate di trovarvi e di buon mattino (la scritta rimarrà in sovrimpressa per una buona oretta del primo mattino tanto per addolcire il palato in attesa del caffè cornetto eccetera) m alle prese con Cia &Mossad targato Rainewws24: si il tg dei ragazzini giornalaisti.
Insomma la banda dice di stare attenti agli smartphone cinesi: sia ma vuoi vedere che anche Apple…si certo iPhone li si fabbrica in Cina però poi vanno Cupertino e da lì per terraqueo? Giusto quindi le precauzione (guerra commerciale paisà) contro cinesi che possono spiare: e chi lo dice? Ma gli amerikani (killer kome kappa) lo dicono: a sì, è un po’ come dire che il bue chiama cornuto l’asino! Guerre commerciali: Iran e Siria ci pensa Is-Ra-El (se nel frattempo il buon Benjamin Netanyahu non viene arrestato per frode furti e company). Petro Oleksijovyč Por(n)ošenko da Kiev vs. Russia. E Cina (che detiene il debito americano ed europeo e la sua neo rotta della Seta - One Belt one Road – va a manetta e i massoni neo feudali atlantisti sbavano) se la ride: tanto fra pochi giorni gli scambi planetari non più in Petrodollari bensì in Yuan agganciato all’oro, al contrario di quanto decretò Nixon ai primi anni Settanta e infatti da allora i Dollari vennero stampati 8come tutt’ora) su carta igienica.
Mo hai capito paisà cos’è tutta sta fregola a telecomando? Occidente al capolinea da togliere solo il tubo per l’autoventilazione polmonare: amen

Man

Rainews24

Satanass sei tutti noi: chi?




Abstract the Great Eye or Big Brother invents another one, fingerprints on next Canon digital camera for New World Order


Fintantoché esisteranno idioti glorificati, ossia il Top, tutto procederà e procede dalla grande per Cia&Mossad.
Di cosa parliamo? Semplice di una possibile catalogazione (per fini polizieschi alla Grande Fratello) di impronte digitali, come nei comuni Commissariati di PS. Solo che questa altra “furbata” o step ora è per apparecchi fottografici (da verbo fottere, eh) marchiati Canon dell’originaria e defunta CaNikon Company. Il sincretico binomio planetario rimasto, appunto, la “sola” Canon e non altrimenti per la sua capacità di diversificazione del cosiddetto portfolio.
Chiusa parentesi, è evidente che la furbata serve a tutt’altro che rendere “piacevole” l’uso della digitale del Casa richiamata: infatti ci sono già i tasti customizzabili le diverse funzioni, anzi, la qualcosa esiste da sempre se penso alle mie Point&Shoot Olympus…Ha poco senso far muovere la digitale con le “impronte”. Solo che Cia&Mossad per il loro sterminato database da Grande Fratello e mica possono dirlo. E d’altronde l’impronta digitale e la scansione dell’iride sono già di “serie” su gli stramaledetti smartphone, tablet e che il Diavolo (!) se li porti via

Man

Canon fingerprint


Ps. Ah pure gli obiettivi di Canon dovrebbero seguire ugual sorte del “riconoscimento” dattiloscopiche

AAAAARGH_WARD 2017



Alcuni delle immagini premiate al Monochrome Award 2017


Abstract
Monochrome Award 2017 win the Ideologia of Death for humans, among the winners an image like the anorexic posters Color of Benetton by Oliviero Toscani and a “remake” of Isle of Death, planned program of luciferian globalist


Quando si dice un “bianconero” funebre che di più nun’ se po’ fa. Siché il Monochrome Award (la bastarda lingua, codice, inglese non contempla sfumature, e infatti lor signori chiamo la scala di grigi “monocromo” che sostituisce orami il lemma black & white) giunge anche quest’anno in porto, casomai approdo a “Isola dei Morti” ma ci torniamo a breve.
Monochrome? Ma si stiamo al giochino dei Frammassoni inventori del “codice inglese”. E le immagini premiate: da guardare una ad una, pixel per pixel. Senza fretta. Diciamo da buongustai ma senza grembiule!
Bravi giurati, bravi da rasentare la stupidità. Monocromatica. Monotematica e d’un solo hamburger un solo Google solo Facebook etc etc etc. Ma veramente ci pigliate per culo?
La “metrica” mortuaria premiata contempla pure certi “rabbini” (spesso vedete pure in televisione e nessuno si sogna di dir loro di togliersi gli abiti da messinscena, viceversa burqa e chador invece si fanno le guerre in loro vece attizzate dalle zoccole "progressiste"occidentali per tacere la vera posta: non per esse bensì petrolio) e che caso (!) di nero mentre consultano la Torha e/o Talmud, e tutt’intorno loro è distruzione e Morte. Poi tra i premiati ci sono anche i chirotteri (pipistrelli) a testa in giù: no niente Batman, magari che quello, le strip, sono pure accattivanti e con la trasposizione di Michael Keaton I e II niente male (tutte le televisioni le trasmettono a giorni alterni).
Ancora: un volto senza volto, due donne “Adama&Eva” che non è refuso ma potrebbero essere le Tre Grazie, pur se ne manca una forse per indisposizione mensile…e una ragazza alla Oliviero Toscani, no? Invece sì, con la sua bomboletta finale da portarsi dietro: ossigeno? Eh quanti ne abbiam visti così: ultimo stadio prima della Morte. Metrica di tutte le immagini premiate.
Siché mentre l’anoressica di Toscani era pur sempre “vera” quella povera ragazza dell’Award potrebbe invece essere “finta” a bella posta. Messaggio sublimi +anale per i giovani: questo vi abbiamo preparato dicono i satanisti globalisti & liberal.
Lo so lo so troppe virgolette ma è per i grembiulini mica voialtri, oh se intendono il messaggio in codice! Fotografia sapienziale (vero grembiulini?) che mescola vero-falso-finto-vero…anche se il Falso è de facto il suo Statuto: troppo lungo a dirsi ma si sappia che la Storia della Fottografia (da fottere e refuso non è) non già tanto per, bensì ideologico**.
Medium usato dal Potere a sviamento delle Masse dormienti che in fin dei conti gli fa comodo mentre gira il telecomando o fa tip-tap a smartphone...
Isola dei Morti infine a destra la “premiata”. L’immagine odierna è un “mosso/sfocato” con brio che si ottiene magnificamente in Pshop con Blur-move e senza filtri ND in diretta: per chi capisce di Fotografia. E che si parli dell’Isola dei Morti il confronto all’Originale è chiaro e lampante: vedi sottostante.
Immagine, l’un l’altra, che è tutto un programma esoterico e la preferita da un certo Adolf Hitler. E non s’aggiunge altro

Man

Premiazione Monochrome Award 2017

Isola dei Morti

Isola dei morti dipinto preferito di Hitler

Isola dei morti interattiva



Oliviero Toscani

Morta Isabelle Caro modella anoressica di Toscani

Ipocrisia di Toscani di “sinistra” non ha scuorno: come se lui fosse esente dal fatto di appartener ad un Sistema che veicola non già la vanità per la vanità, cosa sufficientemente legittima, ma l’omologazione alla Morte tout court
vedi

** In senso lato: “La falsità è ideologica perché cade sulle attestazioni dell’autore, sul contenuto del documento che non risultando né contraffatto, né alterato, reca dichiarazioni menzognere” Codice Penale art. 479 e seguent

Occidente giudaico-cristiano-greco-romano: niente più?




"Chiamavano il Signore ad alta voce dicendo: fino a quando, o Sovrano vero e Santo, aspetterai a giudicare gli abitanti della terra per quello che ci hanno fatto? Quando chiederai loro conto del nostro sangue? Sicchè ad ognuno di loro fu data una veste bianca e fu detto di aspettare in pace ancora un po’ di tempo, finché non fosse completo il numero dei loro compagni di fede, cioè dei loro fratelli che dovevano essere messi a morte come loro". Apocalisse 6, 10

Innocent blood

search

pages

loading