search

pages

Neve elettorale




Abstract
environment war is a choice of satanic New World Order, in fact at Rome an rare snow puts ko (out game)the Capital and railway italian for final mach (Armageddon or Final Battle) of the People sayed pizza spaghetti e mandolino


Se fai arrivare la neve pure a Roma: Kaput Mundi. Tra riscaldatori ionosferici e HAARP c'è poco da fottere. Guerre ambientali: vero generale Mini?
Fantasie si capisce. Quello che non si capisce, o per chi è sordo a telecomando, e che la neve e suoi connessi disagi cade (dal verbo che poi è difficilissimo rialzarsi) avviene a poche ore dalle cosiddette elezioni (farsa che la democrazia da mo che è morta) italiane. Certe combinazioni astrali. E non ci voleva molto ad immaginare che, dopo deragliamento annunciato alle porte di Milano, le ferrovie e non solo quelle qualcuno le avrebbe poste sotto stress per verificare quali e quanti altre falle può utilizzare per finire l'Italia. E qua mentre scriviamo nevica, alle nostre latitudini di montagna; una volta era divertente adesso è allarmante che l'ultimo Bus s'avvia alla rimessa e intorno tutto è desolazione: altro che poesia!

Man



Ps. Una volta si paventava la venuta dei Cosacchi comunisti ad abbeverarsi alle fontane di Roma, mo c'è il generale vento neve e ghiaccio ma non è comunismo: vuoi vedé che pure questa l'ha fatta Putin? E poi uno dice che non bisogna fare la guerra alla Russia, divenuta la neo Carthago...delenda est

La pentola ed i capponi di Renzo Tramaglino




Abstract
the big Brothers Googlle & Getty Images make a perfect agreement against the robbery of photographic images,, here in this case, but already music and any content multimedial, because business is usual as search is money



Il pentolame è il Kapitalismus quanto ai capponi…le umani genti che si azzuffano per finire nella stessa Pentola: si deve aggiungere altro. Sic transti gloria mundi.
E si perché il Kapitalismus mica è fesso, si allea con l’altro tranne fargli le scarpe al momento “debito” o infilargli la lama nella schiena, tertium non datur. No un momento: è datur altroché.
Ci spieghiamo. Le odierne guerre (tutto lo è) si combattono come poco anzi detto e con la “cultura” che oggi come oggi è Internet, mediato dal Grande Fratellone Google: par di sentirlo “Non avrai altro motore di ricerca all’infuori di Me”. Dio/Kapitalismus.
Ora fuori di metafora (?!) sino ad ieri in Rete ti scaricavi quello che ti pareva, annessi e connessi reati, ma qui ci si riferisce alle immagini, che sembrano più gratis dell’aria (aspettate qualche giorno ed a sera un omino di latta o robot vi conteggerà l’aria inspirata durante il giorno e relativa tassazione, tempo al tempo) poi il Kapitalismus si è accordato, momentaneamente, con l’altro: paga per vedere e se vuoi scaricare, pure! La qualcosa è in agrodolce: chi produce immagini e chi scrive è tra questi, quando se le vede sottratte o fregare dal Kapitalismus, beh ci resta male: no? Ecco che zacchete la “protezione” del famigerato copyright, ed uno resta contento anche se il Kapitalismus fa e continua più e meglio di prima: hai voglia ad aspettare le altrettante famigerate royalty (che inglese non è bensì miliardesimo loan, furto con eleganza semantica via, dalla lingua francese, ossia da roial, regale o del re: cheste spetta a me sul’ a me nient’ a te**) una briciola di niente ca va sans dire: das ist Kapitalismus stupid! Ma il rovescio è, appunto, che i capponi/umani/umanoidi se le suonano mentre il Kapitalismus fa accordi e mette in pentola i litiganti. Magra consolazione: il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi, forse perché non è il caso visto i grossi capponcelli o coglioncelli!

Man

Google Removes ‘View Image’ Button from Image Search to Protect Photos

**Masaniello canto popolare


royalty (n.)
c. 1400, "office or position of a sovereign," also "magnificence," from or modeled on Old French roialte (12c., Modern French royauté), from Vulgar Latin *regalitatem (nominative *regalitas), from Latin regalis (see royal). Sense of "prerogatives or rights granted by a sovereign to an individual or corporation" is from late 15c. From that evolved more general senses, such as "payment to a landowner for use of a mine" (1839), and ultimately "payment to an author, composer, etc." for sale or use of his or her work (1857). Compare realty.


Ps. Per i coglioncelli umani/umanoidi mica puoi dire il vero ché cadrebbe la giostra degli acquisti: sia mai! Devi indorare la pilloletta, o la turgida fialetta per l’anatomia del caso, e tutti son contenti. Certo se anche con atti “minimali” si restringono le libertà individuali, e nessuno fiata manca quelli cosiddetti addetti alla cosa, beh vuol dire che un Nuovo (dis)Ordine Mondiale è ben più che possibile e appetibile: avanti la prossima!

Vendesi Italia a prezzi modici (campagna elettorale permettendo)




Abstract
other report, again, sale of italy to Yankee Hoilding americans, english, french, dutch and more. The New World Order Uber alles




I soliti complottisti come la gramigna. Già con un po’ di solforazione…e via. Letterale. E così dopo gli immobili adesso la terra, sempre a pezzi modici mentre lì fuori (la televisione) i mafiopolitici in vesti elettorali vendono di tutto e di più. E questo la dice lunga su cosa sia l’economia per i “signori del vapore”: mica pezzi di carta, macché nostalgici incalliti il sempiterno accumulo di terra, fabbricati e tutto l’ambaradan che si può toccare. Forse che la razionalità non consiste nel fatto che è “reale” (!?) ciò che e fungibile, e questi per reale che sembra uno scioglilingua? E invece eccoci alla vendita delle terre “demaniali” o chi in stato di necessita (usura banche?) fa crack e allora terre, appartamenti, fabbriche, masserie all’asta…a prezzi modicissimi li si regala, de facto, ai tedeschi, inglesi, francesi…Non sta scritto che bisogna cedere “sovranità” per il bene del Moloch a Bruxelles depandance (neuro)atlantica? E più di così!

Man

Banca nazionale delle terre agricole: 8mila ettari da coltivare, Martina: con le risorse aiuti per i giovani agricoltori


Anche questo!

W Italia De Gregori


Ps. Mettete che lo Stato (chi?) 'talian possegga un’immobile tra i tanti ma che non usa: e voi che dite? Ma vendilo dio bono! Bravi accontentati. Ci ricava la grana e pesa meno sul bilancio statale (?!?). Quindi il bene passa ad solita Holding casomai capitolina della Kaput Mundi tant' pe’ capirsi. Tutto bene? Beh non proprio poiché la Holding, acquirente, fa una proposta al venditore Stato: quello che mi hai appena venduto perché non te lo riprendi in fitto? E voi che dite: ma la cosa è scema! No, niente affatto lo Stato esborsa moneta per il fitto!! Così la Holding ci ha guadagnato due volte: prezzo stracciato una prima volta acquistando l’immobile, e un fitto per venticinque anni! Mercato e Privato ma che bella invenzione.
Cerise sur le gâteau: oh da non credersi a due passi dalla combine, l’affare, chi ci sta? Ma nientepopodimeno che il Comando della GdF! Certe coincidenze: sotto il naso è meglio! E noi ci siamo permessi il lusso di denunciare la cosa (insieme con un altro immobile, cui cartello di cantiere porta la consegna finale dello stesso il 14 aprile 2013, restauro da oltre sedici anni e soldi, al solito, spariti e spartiti tra soliti amici funzionari dello Stato) alla Magistratura in Potenza: territorio (in vendita) italiano o d’Oltremare?



New Year

“Odio il capodanno. Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno.
Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell’animalità per ritrarne nuovo vigore”.

Antonio Gramsci

Tempus fugit...anche troppo




Abstract
abnormal phenomena for terrestrial people, strange manipulation continuum spatial and jumps space-time seem happen every day

Se due indizi…sparsi e senza senso nella routine quotidiana, gli indizi, dicono niente a chi non presta occhio. Se invece ci si accorge…insomma cosa accade agli orologi: saltano poi ritornano indietro? E ‘ già accaduto di verificare un “salto” temporale e di acconciarsi di conseguenza, tranne che arrivati a destinazione accorgersi che le ore “scappate” sono ritornate al proprio posto, come niente. Tic tac tic tac.
Una svista? E come no, è la prima (belluina) che ti ritorna (al netto del giro indice alle tempia!) dietro se ti azzardi appena appena con il cosiddetto prossimo! E allora: una distrazione fischi per fiaschi lucciole per lanterne? Mah. Siamo per mestiere fotografi non a caso: i dettagli fanno lo stile e l’insegnano i nostri Sarti nazionalpopolari.
Svirgolare una vola e due…la terza il conto del tempo non torna ché gli orologi e quelli di certa precisione, ecco, dei computer…Ma vuoi vedere che: già cosa? Un indizio due indizi…il terzo affidarlo al “caso&necessità” di questi tempi di manipolazioni, un azzardo imperdonabile. Cui prodest?



search

pages

loading