search

pages

Anime


Abstract
soul entity like Sudek, a photographer go trough time and space and yet leave an aura for others, certain human people, that manage to capture the beauty of everyday "banality". Poetry? Perhaps but daily life makes of the "prose poetry" and reach the end of rope



Non c’è altro per certe presenze umane, Sudek fotografo della Repubblica Ceca, che attraversano il tempo e lo spazio e pur lasciano una scia per altre che ne riescono a captare nelle sue fotografie il bello nella “banalità” quotidiana. Troppa poesia? Forse, ma in un universo quotidiano che fa della prosa pure la “poesia” dall’ineffabile scatolotto televisivo o da “menti raffinate” dai social - controllati da Cia&Mossad: Facebook docet – che dire ancora…
Sudek chi l’avrebbe mai detto? Uno scricchiolo con una sola ala: provatevi così a volare su le umane miserie. Malaria e non altrimenti respirano i fotografi, quelli dallo sguardo oltre i consigli per gli acquisti.
Sudek dalle immagini siderali che spesso tolgono, deviandone il battito, respiro “inquadrando” le banalità quotidiane. Banalità, eh già…


The Intimate World of Josef Sudek

Man


Non se ne può più


Abstract

all nights and daylight the “news” speaking of violence, sex violence. Victim women, but backstage make manipulation the brodcast television and news papers, they say a same strategy of “subtle intellect” to wash brain of spectators

Una volta i giornali e il rosa shocking del Sole24 Ore, per le quotazioni in Borsa. Poi i computer, e sia. Ora se vi capita e distratti d’accendere un televisore, e su qualsiasi canale: zacchete. Lo stupro e di donne va da sé, che quello sui maschietti. Vabbene può essere un piacere...E però qui si parla di altro!
Violenza alle donne, dunque? E vabbene pure questa, ma se sono le Femen? Un po’ duro per loro anche perché la danno ai Servizi: solita Cia&Mossad. Strauss Khan chi lo ricorda più, accusato di molestie al gentil sesso in albergo, solo che la “donna” era del Mossad, appunto? E dopo di lui è arrivata Christine Madeleine Odette Lagarde …basta e avanza per chi ha orecchie, forse, non certo a spartir la testa
Cui prodest? E ci vuol poco, no: ci sono le elezioni in giro, gente! E la Brambilla della “lega” animali, no? A latere, ma non troppo, pari strategia per accalappiare il teledipendente.
Tuttavia è un coltello a doppia lama per le “menti raffinatissime” ché se lo scopo, violenza, era si incanalare le preferenze a questo o quel partito, sorta di voto di scambio, ma dietro c’è l’assuefazione. Ahi per il teatrino e teledipendenti.
Infine qualcuno ricorda la Jolie & Brad Pitt: una ditta una famiglia. Filavano d’amore e d’accordo pur filantropi, la separazione poi perché “lui” era lo stuprator, cortese sì, ma domestico. Ahi brutta cosa: ma che posizione aveva la signora se non se n’era accorta prima? Adesso la volta delle donne “cacciatrici” di palle di giocatori: vuoi mettere. Il giorno seguente, zacchete, e sui cosiddetti social aridaje: lui è uno stupratore un maschio molesto. Dr. Jekyll and Mr. Hyde. Ahhh ditemi ma si può…

Luca Barbarossa

Man

Ps. Ma la “signora”Jolie non si è rimessa e con il molestatore Brad Pitt? Vabbene il copione, vabbene la soap opera...e vedere l'effetto sulla auidience, diavolo di un markketing che refuso non è

search

pages

loading